Eventi
Cantante per la pace
Doppio appuntamento per Francesca Prestia
pubblicato il 7 dicembre 2018 alle ore 10:35
immagine
Doppio appuntamento per Francesca Prestia

Mantova Doppio appuntamento per Francesca Prestia, la cantautrice e cantastorie calabrese che si esibirà in concerto venerdì 7 dicembre all’Arci Tom e sabato 8 dicembre al Teatro Comunale di Medole. Francesca Prestia narra, suona e canta per protestare, denunciare e resistere. La canzone sociale non solo arte d’intrattenimento, ma mezzo per conoscere e aggregare. Le ballate come terreno privilegiato per dare voce agli emarginati e soprattutto alle donne ignorate o considerate soggetti passivi dalla storia. Sacrifici, speranze, sogni e amori del passato e del presente che commuovono ed emozionano.

 

Francesca Prestia è nota per le numerose ballate finalizzate a far conoscere personalità illustri della cultura occidentale, come Gioacchino da Fiore, Tommaso Campanella e Bernardino Telesio. Di particolare importanza sono le ballate composte per cantare i “vinti” che resistono e denunciano la mafia, come la ballata per Lea Garofalo e quella dedicata alla contadina di Calabricata Giuditta Levato, assassinata nel ’46 durante una protesta contro i soprusi di un latifondista. Su Riace, modello di accoglienza e integrazione dei migranti, Francesca Prestia ha composto nell’agosto di quest’anno la ballata “Riace forever”.

 

I due concerti sono organizzati da Mantova per la Pace, in occasione della 70esima Giornata Mondiale dei Diritti Umani del 10 dicembre, con Amnesty International, Libera, Arci Tom, l’Unione dei Comuni Castelli Morenici (Medole, Ponti sul Mincio, Solferino), in collaborazione con Csv-Centro di Servizio per il Volontariato Lombardia Sud e nell’ambito del Festival dei Diritti 2018. Ingresso gratuito fino ad esaurimento dei posti.

 

Redazione eventi
Commenti