Provincia
Castel d'Ario - Minoranza pronta all'esposto
Acqua marrone dai rubinetti: protesta l'oppposizione
pubblicato il 6 dicembre 2018 alle ore 19:18
immagine
Acqua marrone dai rubinetti: protesta l'oppposizione

Castel d'Ario Acqua gialla, quasi tendente al marrone, che sgorga dai rubinetti di casa di alcune famiglie di Castel d’Ario. La segnalazione, di un problema peraltro non nuovo, è stata diffusamente lanciata nei giorni scorsi dai consiglieri di opposizione della Lega ed è subito rimbalzata sui social (sul gruppo “Castel d’Ario - Ieri, oggi e domani”, con foto e diversi commenti). E stando alla volontà espressa dal loro capogruppo, non è escluso che possa trasformarsi in un esposto alla Procura della Repubblica nei confronti dell’azienda che si occupa della gestione del ciclo idrico in paese.
Restano adesso da chiarire le cause. Solitamente quando si vede dell’acqua di quel colore uscire dal rubinetto di casa potrebbe essere una conseguenza del materiale utilizzato per i tubi nelle costruzioni fino agli anni ’80 o poco più, cioè il ferro zincato o il piombo. Col tempo l’impianto idraulico tende a ossidarsi, formando la ruggine (particolarmente dannosa) e sviluppando un processo di corrosione e incrostazione dei tubi, con la possibile conseguenza di rotture.
Nel caso di quanto si sta verificando a Castel d’Ario, i consiglieri di minoranza hanno però un’opinione totalmente diversa. Il timore, perdipiù, è che l’acqua si sarebbe colorata non per la presenza di sabbia e sedime, bensì dall’eccessiva presenza di ferro.
«Purtroppo - hanno dichiarato alla Voce di Mantovan- il fenomeno coinvolge anche diverse famiglie con impianti di recente installazione; oltretutto è una situazione che si ripresenta periodicamente, ma dopo anni di segnalazioni siamo ancora nell'identica situazione e a questo punto è opportuno che Tea, l’azienda che gestisce il servizio dell’acqua,  dia delle spiegazioni.
Quando vediamo quel liquido giallastro uscire dal rubinetto delle nostre case dobbiamo infatti porci una domanda: l’acqua che beviamo o che usiamo per cucinare ci fa male?».  

Matteo Vincenzi
Commenti