Provincia
Manovra 5 Stelle
Post sisma: oltre 73mlioni aggiuntivi
pubblicato il 6 dicembre 2018 alle ore 13:13
immagine
Post sisma: oltre 73mlioni aggiuntivi

Mantova  «Con l’approvazione di 5 emendamenti alla legge di bilancio a mia prima firma (emendamenti Zolezzi 79.220, 79.213, 79.196, 79.191, 79.185), prosegue l’azione del governo Conte a tutela della ricostruzione dei territori colpiti dal sisma del 2012 in provincia di Mantova, in regione Emilia Romagna e regione Veneto».  Così il deputato  mantovano  Alberto Zolezzi reduce dalla maratona della commissione bilancio della Camera, dove è portavoce del movimento pentastellato. Dopo la risoluzione della questione “impignorabilità” nel decreto emergenze e l’approvazione delle garanzie per la ricostruzione di alcune aziende agricole nel decreto fiscale al Senato,  con una cifra di 73,2 milioni di euro vengono garantire le risorse per completare  il processo di ricostruzione, attraverso la proroga dello stato di emergenza sino al 31 dicembre 2020.
«Si tratta di un’azione forte e che evita incertezze – commenta il deputato –: ora e fino a fine 2020 cittadini, enti pubblici e imprese potranno respirare, concentrarsi sulla prosecuzione e sul completamento della ricostruzione con la rinnovata speranza di poter finalmente guardare avanti e ricominciare». La copertura di 35 milioni per il 2019 e 35 milioni per il 2020 riguarda il funzionamento di strutture territoriali a supporto delle attività commissariali. Quella da 1,4 milioni per il 2019 e 1,3  per il 2020 proroga  al 2020 la dilazione degli oneri derivanti dal pagamento dei mutui concessi dalla Cassa depositi e prestiti, al netto di sanzioni e  interessi. Il rinvio del rimborso delle rate dei mutui permette di liberare i bilanci comunali dal caricamento di questi oneri.
Gli emendamenti garantiscono inoltre il pagamento degli straordinari al personale degli enti locali impegnati nelle attività conseguenti al sisma e danno continuità a un fabbisogno di risorse umane per supportare commissario, prefetture, enti locali e uffici territoriali del Mibact per le attività straordinarie conseguenti il sisma del maggio 2012.

Redazione cronaca
Commenti