Cronaca
Minorenne in manette
Bulla, violenta e recidiva: dalla comunità al carcere
pubblicato il 20 marzo 2018 alle ore 13:38
immagine
Bulla, violenta e recidiva: dalla comunità al carcere

Mantova - Una “bulla violenta”. Così l’hanno definita i Carabinieri di Treviglio che nei giorni scorsi hanno arrestato una 16enne di origini siciliane che era passata per il Mantovano l’anno scorso, facendosi conoscere soprattutto dalle Forze dell’ordine. La giovane da un mese e mezzo era ospite di una comunità di recupero per minorenni a Bariano, in provincia di Bergamo, dove avrebbe continuato con i suoi comportamenti violenti, come si legge nell’ordinanza emessa dal Gip del tribunale per i minorenni di Brescia, che ne hanno evidenziato “l’assenza di autocontrollo e l’indole violenta”. Tra luglio e dicembre dell'anno scorso la giovane si era resa responsabile di una serie di reati nel Mantovano, dove è stata accusata di rapina aggravata in concorso in un’abitazione privata, durante la quale 16enne ferì la padrona di casa; di furto aggravato di cosmetici in un negozio e di un tentato furto aggravato di alcolici in un supermercato. Anche a Bariano la minorenne ha continuato ad assumere atteggiamenti insofferenti e violenti, insultando e minacciando operatori e ospiti. (r.cro.)

Commenti