Provincia
Porto chiede aiuto alla Regione
Code ai passaggi a livello, il sovrapasso è la soluzione
pubblicato il 4 dicembre 2018 alle ore 13:00
immagine
Code ai passaggi a livello, il sovrapasso è la soluzione

Porto Mantovano Una luce in fondo al tunnel? Forse. Il tunnel, nello specifico, rappresenterebbe  i disagi che da tempo si registrano nel territorio di Porto Mantovano per colpa delle Ferrovie  o meglio, per colpa dei passaggi a livello e non solo. Se infatti  ormai da tempo i cittadini si lamentavano di lunghe attese ai tre passaggi a livello - in alcuni casi fino a quindici o venti minuti - e  del degrado delle aree in gestione ad Rfi come il parcheggio della stazione di Sant’Antonio, di recente si sono aggiunte proteste anche per le vibrazioni causate dal passaggio dei treni.
 Il sindaco di Porto Mantovano   Massimo Salvarani   ha contattato e incontrato i consiglieri regionali  Antonella Forattini, Barbara Mazzali, Alessandra Cappellari  e  Andrea Fiasconaro , per mettere sul tavolo la situazione ed individuare una linea d’azione condivisa.
I consiglieri, dal momento che la tratta ferroviaria in questione è di competenza veneta, hanno deciso che si interfacceranno con l’assessorato ai trasporti della Lombardia, in modo che a parlarsi potranno essere i vertici politici delle due Regioni.
«L’oggetto dell’incontro è stato il problema rappresentato su più fronti dalla tratta ferroviaria che attraversa Porto Mantovano  -  dichiara Salvarani - i residenti segnalano da tempo le lunghe attese ai passaggi a livello, e qua ce ne sono tre in un chilometro e mezzo, ed ora si sono aggiunte le forti vibrazioni. Proteste emerse solo negli ultimi mesi, da poco prima dell’estate e come amministrazione abbiamo già contattato Arpa per fare delle rilevazioni. Crediamo comunque sia necessario fare degli interventi».
Tra le strade percorribili è emersa quella di chiedere di inserire delle opere tra gli interventi già previsti per il collegamento ferroviario con l’aeroporto di Villafranca, ma non ancora finanziati e la realizzazione di un svrapasso o sottopasso  in località Mantovanella.
«Un sottopasso, oppure un sovrappasso, per collegare Mantovanella al resto del comune risolverebbe una parte importante delle criticità ad oggi registrate - prosegue il sindaco -  I consiglieri, che ringrazio pubblicamente, hanno dato la loro piena disponibilità per favorire un dialogo tra Regioni e hanno garantito un impegno nel porre l’attenzione su questo specifico problema».  
Si tratta, in effetti, di un questione parecchio sentita dai residente di Porto e non solo. Poco più di qualche mese fa, infatti,  ci fu una discussione sulla pagina di Facebook “Sei di Porto se...” riguardante proprio la questione delle attese ai passaggi a livello e del degrado dei parcheggio.

Redazione provincia
Commenti