Cronaca
Graffitari a segno
Treno nuovo, ma già in officina
pubblicato il 4 dicembre 2018 alle ore 11:08
immagine
Treno nuovo, ma già in officina

Mantova   Treno nuovo, ma già in officina. Il Vivalto recentemente consegnato da Trenitalia a Trenord è stato vittima dei graffitari che hanno imbrattato tutta la parte esterna delle vetture di testa del treno e ora il convoglio sarà fuori servizio per le operazioni di pulitura. Il tutto ha suscitato la protesta dell’associazione utenti del trasporto pubblico. “Il pesante graffito ha colpito tutta la parte esterna delle vetture di testa del treno, e ora costringerà l’azienda a toglierlo dal servizio per le operazioni di pulitura. Come Associazione stigmatizziamo l’accaduto, ma è ovvio pensare che il deposito dove il treno era posteggiato non fosse accuratamente sorvegliato, e questo ha permesso il grave atto. Ogni anno Trenitalia e Trenord spendono centinaia di migliaia di euro per la pulizia esterna dei treni vandalizzati e graffiffitati da persone incivili ed irresponsabili, che privano i pendolari di mezzi per spostarsi in regione con grave danno per la collettività. Il ritiro di un treno per la pulizia, infatti, può comportare anche la soppressione di alcuni convogli. L’Azienda Trenord denuncerà alle autorità competenti il fatto e l’associazione utenti del trasporto pubblico seguirà con attenzione l’iter giudiziario affinchè siano identificati gli autori di questo grave atto che dovranno pagare, oltre al danno per il fermo del treno. Trenord ha necessità di questi treni concessi da Trenitalia, per incrementare la propria flotta ma ha anche il compito di mantenerli come vengono consegnati. È inutile che la classe politica e dirigenziale si lamenti se non arrivano i materiali richiesti, ma altresì è indispensabile mantenerli in condizioni di decoro come vengono consegnati”.

Redazione cronaca
Commenti