Sport
Rugby Top 12
Viadana, un altro stop: vince Rovigo
pubblicato il 1 dicembre 2018 alle ore 21:57
immagine
Un'azione di gioco

Viadana Il Viadana cade allo Zaffanella contro Rovigo (28-9). In realtà troppi i 19 punti di distacco in un match dai due volti. Primo tempo in equilibrio, con i padroni di casa che riescono a tenere in difesa, mentre nella ripresa il Rovigo concretizza tutto quello che ha sbagliato nella prima frazione. La gara: Chillon fallisce subito su calcio di punizione. Sembra un buon segnale per Viadana che prova a prendere coraggio. Il Rovigo si affida a calci di spostamento, ma senza trovare spunti efficaci. Gioco maschio da ambo le parti. Al 10’ arriva il vantaggio di Viadana, grazie al calcio di punizione perfetto di Ormson. Poi la reazione di Rovigo, con due touche conquistate sulla linea dei 5 metri. La difesa di Viadana stringe i denti e riesce a bloccare le offensive dei rodigini. La prima vera azione alla mano di Viadana è al 26’ con Bronzini che tenta la fuga sulla corsia di destra, ma la difesa di Rovigo stoppa il sostegno di Apperley. Episodio clou al 29’: fallo sui 22 metri, giallo a D’Amico e ancora centro di Ormson. A pochi istanti dal termine della prima frazione di gioco parità numerica con il giallo a Devodier e sulla sirena arriva una meta tecnica  che porta il Rovigo in vantaggio. 
La ripresa si apre con il Viadana ancora in inferiorità numerica e senza Ormson per un colpo alla testa. Ma è una squadra che gioca con il cuore. In avvio 3’ di grande rugby con pressione costante sulla linea di meta di Rovigo. I gialloneri però si devono accontentare solo di un piazzato di Di Marco che porta il Viadana a +2. Sembra un buon momento, ma a rovinare tutto è un errore di trasmissione di Denti che di fatto lancia Chillon in mezzo ai pali. Rovigo di nuovo in vantaggio e partita ancora in salita per Viadana. Al 20’ la meta di Odiete, abile a sfruttare un controllo maldestro di Bronzini, proprio uno dei migliori tra i rivieraschi. Mantelli trasforma e Rovigo prende il largo. Il Viadana crolla definitivamente al 57’subendo la quarta meta di Rovigo firmata da Van Niekerk con un’azione tutta in velocità. 
Resta l’onore. Il Viadana, seppur con la sconfitta già scritta, chiude in avanti, senza però trovare la meta della bandiera. Occasione mancata? Forse sì, perchè ieri allo Zaffanella non si è visto certo il miglior Rovigo. Ora spazio alla Coppa Italia e ci sarà il modo di ricompattarsi in vista della sfida pre natalizia contro Calvisano. (tom)
 

Redazione Sport
Commenti