Provincia
Commessa da 70 milioni di euro
L’ex “Cordioli” costruirà un ponte in Romania
pubblicato il 1 dicembre 2018 alle ore 22:13
immagine
L’ex “Cordioli” costruirà un ponte in Romania

 Valeggio/Roverbella La notizia è di quelle che portano speranza. Soprattutto per quei lavoratori che non sono ancora rientrati in azienda. L’ex Cordioli & C. srl di Valeggio sul Mincio, rilevata di recente da Fincantieri Infrastructure spa, società del Gruppo Fincantieri, azienda pubblica operante nella cantieristica navale e controllata da Fintecna spa (finanziaria del Tesoro), si è aggiudicata una commessa da 70 milioni di euro per la realizzazione di un mega ponte in Romania. L’infrastruttura, cofinanziata dall’Unione Europea, misurerà poco meno di 2 chilometri e avrà una campata centrale da 1.120 metri. Sorgerà sul Danubio, a 8 chilometri dalla cittadina di Braila, dove ha sede lo stabilimento di Vard, società appartenente a Fincantieri. Le attività di progettazione costruttiva e ingegnerizzazione verranno realizzata proprio nello stabilimento di carpenteria pesante Valeggio, ex fiore all'occhiello del Git (Gruppo industriale Tosoni di Villafranca). E questo potrebbe avere ricadute positive sulla ripresa a pieno regime delle attività lavorarative, anche se va detto, al fine di non alimentare false illusioni, che i lavori succitati non sono di competenza degli operai rimasti in attesa di tornare in fabbrica, non dimenticando nella giornata di giovedì era stato firmato l’accordo sindacale per il licenziamento di una quarantina di loro. Per altri venti, invece, la prospettiva è di venire riassorbiti quando lo stabile produttivo e i macchinari (al momento in manutenzione) rientreranno in funzione.

 

m.v.
Commenti