Provincia
San Biagio conferma le 5 serate
Tutto pronto per l'edizione 2018 di Note di Luce
pubblicato il 1 dicembre 2018 alle ore 21:14
immagine
Tutto pronto per l'edizione 2018 di Note di Luce

San Biagio (Bagnolo) Dicembre è iniziato, il Natale è dietro l’angolo e di conseguenza la frazione bagnolese è pronta a spalancare le porte ai visitatori di tutta Italia. Manca davvero poco infatti alla 26^ edizione di Notte di Luce, il presepe vivente sanbiagino che anche quest’anno scalderà i cuori degli appassionati per ben cinque serate in occasione delle festività. Come da piacevole tradizione, il gruppo di volontari composto da circa una decina di elementi si è messo in moto da parecchie settimane al fine di allestire la miglior piccola Betlemme possibile e dando un’occhiata al risultato finale possiamo senz’altro dire che la missione è andata in porto. Nessuno scherzo dunque; i tempi in cui si paventava addirittura lo stop forzato di uno degli appuntamenti natalizi più caratteristici del Mantovano sembrano lontanissimi e di questo va dato merito al nuovo gruppo di volontari che da ormai tre anni, con impegno ed entusiasmo, ha accettato il tanto oneroso quanto prestigioso passaggio di consegne dalla cosiddetta “vecchia guardia”. Bravi davvero. Come specificato qualche riga più in alto, saranno cinque le serate che faranno rivivere il mistero e la gioia della Natività di nostro Signore: 25, 26 e 30 dicembre e 6 e 13 gennaio. Si seguirà il canovaccio classico: dalle ore 16 il pubblico potrà entrare nel campo e passeggiare per le strade di Betlemme ammirando i mestieri di un tempo, dalle 17 alle 17,30 verrà inscenata la Natività, mentre dalle 17,30 alle 18,30 il pubblico avrà la possibilità di rientrare nel paese ravvivato dalla presenza della Sacra Famiglia nella capanna e illuminato solo dalla luce delle torce di fuoco. Nemmeno in questa edizione mancheranno le novità, che riportiamo puntualmente. La notizia più rilevante in tal senso deriva dalla presenza di una nuova attività all’interno del villaggio, ovvero l’impasto del pane con la gramolatrice, uno strumento di legno utilizzato un tempo per impastare la pasta del pane. Il giorno dell’Epifania (l’appuntamento è già concordato, ndr) ospite d’eccezione sarà il vescovo  Gianmarco Busca , il quale, dopo aver assistito alla rappresentazione, celebrerà la funzione religiosa delle ore 18. Chiudiamo con una piccola nota di colore. Lo scorso 15 novembre, a testimonianza della vasta eco di cui gode il presepe vivente locale, presso la Polisportiva San Faustino di Modena è stata presentata una mostra fotografica curata dal professionista  Silvio D’Acunto ; le istantanee esposte, che ritraggono momenti della Natività sanbiagina, sono realizzate dello stesso fotografo che da diversi anni è lieto ospite di Notte di Luce e che gentilmente, al termine delle varie serate, consegna i migliori scatti agli organizzatori in maniera del tutto gratuita. «Siamo carichi e pronti anche per quest’anno - le parole dei volontari -: ricordiamo che il presepe è aperto a chiunque e pertanto chi fosse intenzionato a ricoprire il ruolo di figurante può comunicarlo all’indirizzo mail nottedilucesanbiagio@gmail.com».

Giacomo Lasagna
Commenti