Provincia
Il sindaco di Goito: "Investimento da un milione di euro"
Sarà un 2019 di cantieri: interventi su strade e infrastrutture
pubblicato il 1 dicembre 2018 alle ore 21:15
immagine
Il vice sindaco e il sindaco di Goito

Goito Un avanzo di bilancio da circa 700mila euro e la possibilità di poterlo utilizzare per interventi sul territorio, connubio di fattori che ha portato alla progettazione e alla realizzazione, tra  il 2019 e il 2020, di decine di lavori nel comune  Goito. Si tratta di un lungo elenco, approvato nell’ultimo consiglio comunale,  che va dalla sistemazione della ciclabile di Marsiletti alla riasfaltatura delle strade, fino all’ampliamento del cimitero del capoluogo.  «A maggio di quest’anno  è arrivato l’ok da parte di Regione Lombardia sulla possibilità di utilizzare l’avanzo di bilancio, circa 700mila euro, in interventi sul territorio  - ha spiegato il sindaco di Goito,   Pietro Chiaventi  -. Notizia che attendavamo con trepidazione proprio perchè i lavori da fare, elenco alla mano, sono veramente tanti ed importanti, tenuto conto che da tempo a Goito non viene   fatto un investimentio simili che  a conti fatti, supera il milione di euro».  
In effetti gli interventi snocciolati -  quelli per i quali i progetti sono già pronti - dal  primo cittadino e il vice sindaco   Paolo Boccola sono veramente molti e di diversa natura (la tabella  pubblicata a lato ne  descrive solo una parte). «E’ un anno che ci stiamo lavorando.  Un anno di progetti in attesa di riuscire a reperire i fondi necessari, e ora che sono arrivati  si parte con i veri e propri interventi  - ha affermato Boccola -. Tra i lavori più significanti evidenziamo quello sulla ciclabile di Marsiletti, ammalorata da tempo e quindi bisognosa di interventi di messa in sicurezza (un tratto di ciclpista importante in fregio ad  una strada estremamente  pericoloso); sui  diversi edifici pubblici,   tra i quali la caserma, la sede dell’associazione tamburello e l’area feste e la sostituzione dell’eternit dal tetto del palazzetto dello sport.  Si passa poi  all’ampliamento della biblioteca, all’acquisto di  nuove attrezzature per la mensa scolastica e  per la Sala Verde. Per ultimo, ma non per importanza - rimarca Boccola - interventi strutturali  nei  cimiteri  delle frazioni e in particolare l’allargamento di quello del capoluogo con la realizzazione di circa 50 loculi».  «Come si può notare non si tratta di progetti di abbellimento del territorio ma di qualcosa di ben più importante perchè stiamo parlando di lavori che vanno nella direzione di messa in sicurezza - prosegue Chiaventi -.  Sto parlando, ad esempio, della riasfaltatura delle strade piuttosto che il completamento dell’area Dogana. I prossimi due anni, quindi, Goito sarà invaso  da cantieri che in effetti porteranno qualche disguido ai cittadini,  ripagati però dal risultato finale». (s.c.)

s.c.
Commenti