Eventi
Matematica, bottoni, torture e curiosità
Tour dei musei più curiosi della Romagna
pubblicato il 26 novembre 2018 alle ore 17:00
immagine
Museo del bottone di Santarcangelo, Giorgio Gallavotti

Folli e un po’strani. La Romagna ci ha abituati a personaggi strani, genialoidi e dalle idee innovative. Non a caso qui si concentrano alcuni dei musei più insoliti d’Italia e non…
Sì perché alcune di queste collezioni le ritroviamo anche nella Repubblica di San Marino, il piccolo Stato che si trova tra Romagna e Marche.
Chi ha sempre pensato al museo come a luogo polveroso e noioso, dovrà ricredersi dopo questo tour…

 

A San Marino, tra licantropi, armi, torture e curiosità

Partiamo da San Marino, dove a stranezze non c’è che l’imbarazzo della scelta.
Il Museo della Tortura - in questo museo sono raccolti gli strumenti di tortura medioevale che venivano impiegati sui prigionieri dello Stato e non solo. Circa un centinaio gli strumenti esposti, uno più crudele dell’altro. Si trova in Contrada San Francesco, 2 - tel. 0549.991215.


Il Museo delle Curiosità - entrando in queste sale, si cambia completamente umore. Un centinaio di oggetti raccolti in 600 mq. Dall’orologio a naso, alla trappola per pulci, passando dalle tazze da tè per uomini baffuti: si tratta di una collezione a dir poco stramba, amata molto dai bambini che oltre agli oggetti strani si potranno confrontare anche con storie e aneddoti altrettanto curiosi e divertenti. Salita alla Rocca, 26 - tel. 0549.992437.
E non ha bisogno di molte presentazioni il Museo delle Creature Notturne, Vampiri e licantropi, consigliamo di chiamare prima di una visita, perché non sempre è aperto al pubblico. Contrada dei Magazzeni, Sala Espositiva Nido del Falco, San Marino città - tel.334.1514714.

 

Tra matematica e bottoni…

Torniamo in Italia per visitare altri due musei insoliti. Il primo si trova a Santarcangelo ed espone oltre 12.000 bottoni. È il Museo del Bottone Giorgio Gallavotti, nato dalla storia personale e dalla passione di Giorgio Gallavotti che ha ereditato parte della collezione esposta da suo papà che aveva una bottega di bottoni. Gli esemplari sono conservati in teche (molte delle quali appese al muro), suddivise per periodi storici e ci sono anche pezzi unici: come il bottone disegnato da Picasso per Chanel. Ma la cosa più interessante è trovare Giorgio Gallavotti sempre pronto a rispondere alle domande e a condividere con i visitatori la sua passione e la sua conoscenza. Via della Costa, 11 - tel. 0541.624270 - 339.3483150.

Mateureka, museo del calcolo - si trova a Pennabilli (45 km da Rimini), nella città del poeta Tonino Guerra. In questo piccolo museo si ripercorre la storia della matematica. Molto interessanti le sale delle antiche calcolatrici meccaniche, quelle dei primi computer e le sale laboratorio. Piazza Garibaldi, 1 - tel. 0541.928659.

Se ti è piaciuto questo tour insolito ti consigliamo di cercarne altri in questo sito https://www.romagna.net/

 

Commenti