Sport
Basket serie A2
Dinamica dà il massimo, ma Trieste detta legge
pubblicato il 26 febbraio 2018 alle ore 18:17
immagine
Coach Lamma con Vencato

Trieste - Già alla vigilia si parlava di “Mission impossible”, poi il forfait di capitan Moraschini, fermato da problemi al ginocchio, ha complicato ancora di più la situazione. E la Dinamica, pur lottando, ha dovuto soccombere per 86-75 ad un'Alma Trieste con rotazioni nettamente più lunghe che alla fine sono state determinanti. Buona prova di Jones (17 p.ti + 9 rimbalzi), Legion (15 p.ti) e Candussi (15 p.ti). MVP del match J.Green, autore di una prova superlativa (26 p.ti + 8 rimbalzi). Per l’ottava giornata di ritorno di serie A2 Est all'Alma Arena si sfidano i padroni di casa di Trieste e gli Stings Mantova. I friulani occupano la seconda piazza in classifica e sono reduci dalla sconfitta di Treviso della settimana scorsa, mentre la Dinamica Generale è in piena corsa per gli ultimi posti playoff disponibili ed arriva dalla vittoria interna ottenuta ai danni di Piacenza. Dalmasson deve fare a meno di Da Ros e schiera in quintetto Fernandez, Coronica, Cavaliero, Janelidze e Cittadini; Lamma è costretto a rinunciare a capitan Moraschini e manda in campo Vencato, Timperi, Legion, Jones e Candussi. L'avvio di partita è all’insegna degli attacchi: Trieste trova le triple di Cavaliero (2) e Cittadini ed i canestri dalla media di Fernandez ma la Dinamica regge l'impatto e grazie alla bomba di Legion ed ai canestri firmati Jones - Vencato riesce a rimanere in scia all'Alma sul 16-14 dopo i primi 5' di gioco. Gli uomini di Dalmasson provano ad allungare spinti dai canestri di Bowers, Fernandez e Janelidze però Mantova grazie al gioco da tre punti di Vencato  ed ai preziosi canestri da sotto di uno scatenato Jones rimane sul -2 (24-22) alla prima sirena. Nel secondo periodo l'Alma prova ancora a schiacciare sul gas: Green va a segno più volte di pura potenza, Bowers pesca la bomba e Cittadini si muove bene da sotto ma gli Stings non arretrano di un cm: Mei segna da 9 metri e dalla media, Candussi piazza la tripla ed un gioco da tre punti e la Dinamica è ancora li sul 36-33 a 5' dall'intervallo. Le scarse rotazioni a disposizione di Lamma iniziano a pesare: la fisicità di Green è incontenibile per la difesa virgiliana, l'americano dell'Alma infila due triple e mette a segno due schiacciate, mentre Cittadini e Janelidze colpiscono dalla media con Trieste che scappa via sul 52-39 dopo i primi 20' di gioco. Al rientro sul parquet la musica non cambia, i padroni di casa continuano a macinare gioco e punti: Cavaliero, Cittadini e Bowers sono implacabili da tre e sul canestro di Fernandez gli uomini di Dalmasson volano sul +20 (63-43)  a poco meno di 5' dalla terza sirena con Lamma costretto al time out. La Dinamica riesce a trovare ancora la forza di reagire, i canestri di Jones e Legion scuotono i virgiliani ed il bel movimento da sotto di Candussi nel finale di frazione riporta Mantova fino al -13 (66-53) con gli ultimi 10' da giocare. Fernandez e Cittadini cercano di chiudere definitivamente la pratica ma gli Stings ancora non si danno per vinti: Cucci si fa valere nel pitturato friulano, Mei piazza la tripla e sulle due bombe filate di Candussi la Dinamica risale fino al -9 (76-67) con Dalmasson costretto al time out a poco più di 4' dal gong. La tripla di Vencato spaventa l'Alma Arena ma ci pensa un incontenibile Green a rimettere le cose a posto per i suoi: i canestri di pura energia dell'americano di Trieste sanciscono la vittoria dei padroni di casa con il risultato finale di 86-75. La Dinamica esce sconfitta da Trieste ed ora, dopo la sosta per la Coppa Italia, è attesa dalla determinante sfida interna con Jesi di domenica 11 Marzo (ore 12.00).

Alessio Negri

Commenti