Provincia
A Castiglione delle Stiviere
Cinque Continenti: cartellone per richieste dei residenti
pubblicato il 24 febbraio 2018 alle ore 19:24
immagine
Gazzurelli, Volpi e Nodari ascoltano alcuni residenti nel quartiere

Castiglione delle Stiviere - Più pulizia, più sicurezza e un’area giochi per i bambini. Possibilmente pulita, ben tenuta e curata. Sono queste alcune delle richieste avanzate venerdì pomeriggio 23 febbraio dai residenti nel quartiere Cinque Continenti in occasione della presentazione del progetto “Un quariere in comune”. Gli operatori delle cooperative bresciane Cauto e Vela, gestiscono il centro Mondolandia, cuore pulsante del progetto dove è stata presentata l’iniziativa; venerdì pomeriggio infatti hanno deciso di affiggere un cartellone sulla porta d’ingresso del centro. Qui i residenti hanno potuto scrivere alcune delle richieste per il proprio quartiere. Una scelta, quella del cartellone, decisa dalle due cooperative per consentire ai residenti di esprimersi liberamente, così che siano essi stessi ad avanzare idee, proposte e “desiderata”. Un’idea che, tra l’altro, ha trovato d’accordo anche l’assessore ai servizi sociali Erica Gazzurelli, presente venerdì all’iniziativa. «Così facendo - ha spiegato l’assessore - si fa in modo che siano i residenti dei Cinque Continenti a dire alle due cooperative e al Comune ciò di cui hanno bisogno, senza che via siano iniziative e decisioni calate dall’alto». Insieme alla Gazzurelli erano presenti anche il sindaco Enrico Volpi, che ha spiegato nei dettagli il progetto, il vicesindaco e assessore a sicurezza e ambiente Andrea Dara e l’amministratore unico di Indecast, Franco Nodari. Quest’ultimo era presente dal momento che, come noto, nel quartiere a più riprese si sono registrati problemi di pulizia e igiene. Tanto che, anche per le prossime settimane come già accaduto di recente, potrebbero venire organizzati momenti di pulizia collettiva del quartiere con la partecipazione di residenti, Comune e operatori di Indecast. Il progetto, che era stato avviato dall’amministrazione dell’ex sindaco Alessandro Novellini e viene oggi la luce, vedrà attività educative e interculturali per i minori (area giovani), attività formative per le donne e le famiglie (area ambiente) e attività di recupero e riuso (area ambiente). Durante l’iniziativa erano presenti anche diversi bambini e giovanissimi che si sono esibiti in una performance allo scopo di presentare le iniziative svolte al Mondolandia. (r.pro.)

Commenti