Sport
Calcio Promozione
Boselli: “Marmirolo, adesso devi reagire”
La punta rientra dal mese di squalifica proprio nel derby contro il Castel d'Ario: “Io e Ndiaye siamo carichi a mille”
pubblicato il 8 novembre 2018 alle ore 14:53
immagine
Mirko Boselli

Marmirolo Neanche a farlo apposta: bomber Mirko Boselli torna a disposizione per il suo Marmirolo dopo il mese di squalifica (dovuto al “caso” rimborsi di due stagioni fa a Castel d’Ario) proprio contro la sua ex squadra, quella bianconera. Neanche uno scrittore di thriller avrebbe potuto costruire una trama più avvincente e beffarda di questa. Assieme all’attaccante, tornerà in organico anche il compagno di reparto Amadou Ndiaye, appiedato un mese per lo stesso motivo, mentre dall’acciacco fisico che l’ha tenuto fuori alcune settimane, dovrebbe rientrare Samuele Paldetti, l’altra punta vera a disposizione di mister Luca Bozzini. Dopo due scoppole come quelle subite nelle ultime due gare, c’è bisogno di una reazione: «Direi che siamo carichi a mille, sia io che Amadou. Ritroveremo con piacere alcuni ex compagni come Dondi, Bertolani e  mister Bizzoccoli, questo sì - afferma Boselli -. Giuseppe è una persona straordinaria, un maestro di calcio. Poi, una volta in campo, dovremo fare il nostro e provare a reagire. L’arrivo di mister Luca Bozzini ha portato una ventata di entusiasmo e un nuovo modo di lavorare. E’ un allenatore competente, che ci mostra in video i punti deboli delle nostre avversarie. Questo ci dà consapevolezza; le prime settimane sono state molto negative a livello di risultati, ma le assenze hanno pesato moltissimo. Non c’è tempo da perdere, con due punti in nove gare, una situazione che da giocatore non ho mai vissuto, bisogna risalire la china al più presto, onde evitare di compromettere virtualmente la stagione già nel girone d’andata». Tempo ce n’è, ma tutti i giocatori sono sotto esame: «Lo siamo tutti, è vero. Non potrebbe essere altrimenti - prosegue Boselli -, dobbiamo essere stimolati a dare di più, non ci sono più scuse. Adesso siamo tornati e dobbiamo trascinare la squadra alla prima vittoria in campionato. Speriamo già contro il Castel d’Ario».

Redazione Sport
Commenti