Cronaca
Maxi-piano del Comune sui parcheggi
Entro due anni 845 nuovi posti dei quali 700 non a pagamento
pubblicato il 8 novembre 2018 alle ore 17:20
immagine
Entro due anni 845 nuovi posti dei quali 700 non a pagamento

Mantova Una «notizia storica», per il sindaco  Mattia Palazzi; una gatta da pelare in meno per il suo assessore all’urbanistica  Andrea Murari, che vede risolto un antico contenzioso; e una «risposta alle attività economiche» per il vicesindaco  Giovanni Buvoli. Questo il sunto discorsivo del piano parcheggi che ieri in giunta ha trovato il primo tassello con l’approvazione del parcheggio in struttura che sorgerà sul lungolago Gonzaga, sommando i 100 posti attuali ai 145 interrati sortiti dal progetto preliminare dell’Apcoa, già approvato dalla Soprintendenza (45 in più del previsto); un piano che peraltro mette la parola fine al vecchio contenzioso sorto fra l’ente e il vecchio attuatore, culminato di recente al Consiglio di Stato. La rinegoziazione assegnerà ad Apcoa, che ha ereditato la vecchia convenzione risalente al 1996, la realizzazione e gestione del parcheggio in struttura, oltre ai 100 posti attuali a raso. Il tutto per 63 anni. I lavori inizieranno nei primi mesi del 2020 per terminare entro quell’anno stesso.
Ma non è l’unica novità sortita ieri da via Roma, dato che il piano predisposto dai vari settori dell’amministrazione va a sommare l’anche l’ampliamento del parcheggio del campo canoa di altri 100 posti gratuiti, come annunciato dall’assessore  Iacopo Rebecchi (cantiere di sei mesi circa dall’inizio del nuovo anno), dei 50 posti in Ztl per residenti in vicolo Stretto, dei 500 gratuiti risultanti dal piano Esselunga, e di altri 50 gratuiti nell’area dell’ex palasport del Te. Totale: 845 stalli, di cui 700 gratuiti.

Redazione cronaca
Commenti