Provincia
Volta approva il piano per il diritto allo studio
Il Comune investe 40mila euro per le scuole
pubblicato il 7 novembre 2018 alle ore 12:20
immagine
Il Comune investe 40mila euro per le scuole

Volta È un piano per il diritto allo studio da 40mila euro quello approvato ieri sera in consiglio comunale a Volta. Una cifra che conferma il trend tenuto nel corso degli ultimi anni dal Comune. Che, come spiega l’assessore a cultura e istruzione  Laura Parlato, è arrivato ad investire quest’anno la somma di 40mila euro quando quattro anni fa, nell’anno scolastico 2014-2015, l’investimento ammontava  a 26mila e 500 euro.
Nel corso dell’anno scolastico corrente il Comune ha deciso di finanziare diverse attività di potenziamento per l’inglese e la musica, attivando progetti extra-scolastici per la scuola media e in ambito scolastico per materna e primaria, avvalendosi di personale esperto, in collaborazione con le realtà del territorio. In particolare, alla materna e alla scuola elementare il potenziamento della lingua inglese sarà integrato alle attività di ginnastica e motricità. «Riteniamo la conoscenza dell'inglese - spiega l’assessore Parlato - un aspetto fondamentale per favorire la crescita dei nostri ragazzi, per incrementare la loro autonomia di movimento e la capacità di interazione, vivendo in un contesto multiculturale come quello di oggi».
Non solo. Nel piano per il diritto allo studio, come pure l’anno scorso, in collaborazione con le associazioni “Volta per Volta” ed “Educare oggi”, il Comune finanzia la prosecuzione del progetto “Sulle regole”, con un budget di 600 euro finalizzato alle attività che il consiglio comunale dei ragazzi vorrà implementare, ed ulteriori 600 euro  finalizzati allo svolgimento di incontri di formazione e approfondimento sull’utilizzo consapevole delle tecnologie e della prevenzione dei tristemente noti fenomeni di cyberbullismo.
Oltre a ciò, si stanno svolgendo già nel corso di questi giorni laboratori sensoriali e letture animate in biblioteca, per le classi dell’istituto comprensivo che hanno deciso di aderire.

Redazione provincia
Commenti