Cronaca
Questore "E' la fase 2 dell'operazione"
Lucciole off limits, multe fino a 500 euro
pubblicato il 7 novembre 2018 alle ore 11:56
immagine
Lucciole off limits, multe fino a 500 euro

Mantova Forse non tutti sapevano che basta avvicinare una prostituta (anche un trans, de gustibus non disputandum) per strada anche solo per chiedere un’informazione tipo che ore sono e dov’è il Palabam, per incorrere in una sanzione da 500 euro. Da oggi tutti lo sanno, o almeno chi sta leggendo queste righe. Un’ordinanza questa emessa dal questore di Mantova  Paolo Sartori che segna l’ulteriore inasprimento delle misure preventive per debellare il fenomeno della prostituzione dai marciapiedi cittadini, annunciata ieri mattina in questura nel corso di un incontro con la stampa. È la fase 2 dell’operazione della task force guidata dalla Polizia di Stato che segue i controlli anti-prostituzione dei giorni scorsi (la fase 1). Fase 2 che, ha spiegato Sartori, «prevede l’applicazione del regolamento comunale e alla quale siamo già facendo seguire la fase 3, quella dei controlli in locali e pubblici esercizi frequentati da chi appartiene agli ambienti della prostituzione». «L’articolo 10 comma 4 del regolamento di polizia urbana - ha poi aggiunto l’assessore alla sicurezza  Iacopo Rebecchi - già prevedeva una sanzione massima di 500 euro a carico del cliente che si fermava a contrattare con una prostituta; ora è stato inasprito e anche chi si ferma a chiedere una semplice informazione a “una di quelle” può essere sanzionato». Lo stesso articolo poi «sanziona anche chi si prostituisce per strada - ha precisato il vice comandante della Polizia Locale  Luigi Marcone  - in abiti discinti o mostrando delle nudità». Lo spettacolino costerà 200 euro a chi lo metterà in scena. Durante i controlli mirati effettuati venerdì scorso in particolare nelle zone di Cittadella, Ponte Rosso e Colle Aperto, sono state identificate una decina di lucciole, tra femmine e maschi. Nessun italiano; donne originarie dell’Est Europa, quasi tutte della Romania; sudamericani gli uomini, in particolare di nazionalità brasiliana, residenti tra la città e un “altrove” difficilmente localizzabile.

Redazione cronaca
Commenti