Cronaca
Mantova a luci rosse
Giro di vite sui viali: multe in arrivo per i clienti delle lucciole
pubblicato il 6 novembre 2018 alle ore 12:19
immagine
Giro di vite sui viali: multe in arrivo per i clienti delle lucciole

Mantova Un primo giro di vite c'è stato nei giorni scorsi, quando la task force guidata dalla questura di Mantova ha effettuato un blitz anti-prostituzione (una volta si chiamava retata) lungo i viali di periferia. Ora scatta il cosiddetto piano B, quello relativo alle sanzioni a carico dei clienti e delle stesse lucciole, come è styato spiegato durante un incontro con la stampa che si è tenuto in questura questa mattina, al quale hanno preso parte oltre al questore di Mantova Paolo Sartori, anche l'assessore Iacopo Rebecchi e ufficiali e funzionari della Polizia di Stato, della Polizia Locale e della Guardia di Finanza. Chi viene fermato non solo a contrattare una prestazione sessuale ma anche a chiedere una semplice informazione a una prostituta o a un viado - è stato spiegato - rischia infatti di incorrere in una sanzione di 500 euro. Per la lucciola invece c'è una sanzione da 200 euro se si  mostra in abiti discintise  non addirittura senza abiti. Queste sanzioni sono state disposte in base al regolamento comunale. Ulteriori controlli riguardano anche quei pubblici esercizi che anche se indirettamente hanno a che fare con il mondo della prostituzione.

Commenti