Provincia
Latterie mantovane protagoniste
Il parmigiano campione del mondo di formaggi
pubblicato il 5 novembre 2018 alle ore 20:50
immagine
Il parmigiano campione del mondo di formaggi

Bergen (Norvegia) Se il Parmigiano-Reggiano è il “campione del mondo” dei formaggi, Mantova rappresenta, all’interno di quella che ormai è una squadra di altissimo livello, una delle “punte di diamante”: delle 64 medaglie portate a casa dalla Nazionale Italiana del Parmigiano Reggiano (che unisce ben 55 tra caseifici, latterie e aziende agricole) dal World Cheese Awards, ben 9 vengono dalla nostra provincia, ovviamente da quell’Oltrepò che fa parte a pieno diritto dell’area del Consorzio di Tutela.
La manifestazione, un vero e proprio campionato del mondo del settore caseario (basti pensare che in gara vi erano ben 41 nazioni) si è conclusa lo scorso 2 novembre ed è andata in archivio con 64 riconoscimenti per la nazionale italiana: una medaglia SuperGold, 12 medaglie d’oro, 20 medaglie d’argento, e 28 di bronzo, più tre medaglie assegnate a campioni di formaggio presentati direttamente da operatori commerciali.
In questo amplissimo e meritato successo, si inseriscono i riconoscimenti per la latteria Vo’ Grande di Pegognaga che conquista una medaglia d’oro nel 24 mesi e una medaglia di bronzo nel 18 mesi; la cittadina laurenziana vanta tre eccellenze perchè accanto alla Vo’ Grande si aggiungono anche i caseifici Croce e Frizza che portano a casa un bronzo a testa nella categoria degli “oltre 30 mesi”. Ma è tutto l’Oltrepò a essere protagonista, visti i successi della Gonfo di Villa Saviola (oro nel 24 mesi e bronzo negli oltre 30), la Venera Vecchia di Gonzaga (argento negli oltre 30) e la Agricola Mogliese con due bronzi nei 24 mesi e negli oltre 30 mesi. (nico)

Redazione provincia
Commenti