Provincia
Il sindaco chiede le fermate a Bozzolo
Tre treni sospesi da settimane, pendolari esasperati
pubblicato il 5 novembre 2018 alle ore 20:30
immagine
Tre treni sospesi da settimane, pendolari esasperati

Bozzolo Il Comune di Bozzolo promette massimo impegno nel fronteggiare i tanti disagi della tratta ferroviaria. Questo quanto si apprende dal sindaco Giuseppe Torchio, che ogni giorno riceve lamentele e richieste di intervento da parte dei tanti cittadini ormai esasperati dall’inefficienza dei collegamenti ferroviari. Tra le richieste avanzate dai pendolari anche maggiore controllo sui cosiddetti collegamenti “link”, ovvero quei convogli che permettono i collegamenti locali - come quello tra Mantova e Cremona - senza dover ricorrere alle corse dirette.  Treni, questi, che come lamentato da alcuni pendolari ormai da circa tre settimane consecutive sarebbero stati cancellati per ragioni di “manutenzione straordinaria”. «La giunta comunale - spiega a tale proposito il sindaco -, con proprio ordine del giorno, ha aderito alla richiesta del responsabile dei pendolari mantovani per il ripristino delle fermate dei diretti, a Bozzolo e nelle altre stazioni “tagliate”. L’introduzione del nuovo orario - continua - fu voluto dall’allora sindaco di Mantova Sodano e dal suo assessore Espedito Rose, una decisione del tutto iniqua e sbagliata, che va contro gli interessi di centinaia di persone e genera costi di gran lunga superiori». Tematiche per le quali si sta cercando di ottenere un incontro tra  RFI, Trenord ed i sindaci dell’area al fine di valutare le possibili soluzioni.  Già in programma, invece, un meeting con l’assessorato regionale alle infrastrutture,  i sindaci di Casalmaggiore e  Bozzolo ed il Comitato trasporto locale.

Redazione provincia
Commenti