Sport
Calcio Promozione
Bum-bum Guidi regala il derby allo Sporting Club
Colpo gobbo dei goitesi a Casalromano, fiducia a tempo per mister Franzini
pubblicato il 5 novembre 2018 alle ore 15:02
immagine
Marco Guidi

Casalromano  Meno bello da vedere ma estremamente concreto e vincente. Lo Sporting Club cambia pelle e, sette giorni dopo la clamorosa beffa subita nel derby con la Castellana, torna a ruggire in quel di Casalromano. Due i protagonisti indiscussi del match, incerto e combattutissimo fino alle fasi finali: Guidi, che con la sua doppietta di testa farà dormire sonni tranquilli alla dirigenza e a mister Novellini per un’altra settimana, e la saracinesca Bignardi, che con almeno tre interventi prodigiosi ha negato ai gialloblù di casa un pareggio che probabilmente meritavano. La fortuna però, soprattutto in questo periodo, non è la miglior alleata di mister Franzini, che a fine partita si è dileguato in fretta e furia scuro in volto. I massimi vertici gialloblù, ai nostri taccuini, hanno confermato la fiducia nel tecnico fino almeno al prossimo impegno (tostissimo, in casa della capolista Lumezzane) ma il vero e proprio conclave, con molta probabilità, si svolgerà in settimana. 
La gara parte subito su buoni ritmi e dopo una serie di angoli collezionati dai padroni di casa, si registra subito il vantaggio ospite al minuto 6: Ekuban, dalla sinistra, disegna una bella parabola in area sulla quale si avventa Guidi, il cui colpo di testa prende uno strano effetto sorprendendo sotto la traversa Offer. La reazione del Casalromano è immediata e un minuto dopo è Grechi, il migliore per distacco dei suoi, a provarci con un bel tiro di controbalzo da fuori che l’attento Bignardi respinge in corner. Al 17’ giocata da applausi di Guidi: il puntero goitese, ricevuta palla direttamente da Beretta, stoppa egregiamente la sfera di petto spalle alla porta, si gira e vedendo Offer fuori dai pali tenta l’eurogol con una conclusione che si spegne alta non di molto. Portieri nuovamente chiamati in causa in tre circostanze prima della fine del primo tempo: al 28’ l’estremo di casa respinge una conclusione dalla distanza di Ferrari; al 37’, dopo un’azione da manuale con tanto di cambio gioco di Buoli, è ancora Grechi a trovare la splendida risposta di Bignardi in corner; mentre al 44’ sempre Ferrari getta nuovamente alle ortiche il possibile raddoppio calciando addosso, tutto solo in area, ad Offer. 
La ripresa si apre con la terza grande parata di giornata di Bignardi che con la mano aperta, al 59’, allunga il pallone quel tanto che basta per evitare il pari di Bara. Lo stesso Bara, sette minuti più tardi, si rende protagonista dell’episodio che di fatto cambia la gara rivolgendo qualche parola di troppo all’arbitro che lo aveva sanzionato col giallo per un netto fallo pochi attimi prima: per lui doccia anticipata e Casalromano in dieci. La parola fine sull’incontro la mette nuovamente Guidi al 72’: Beduschi pennella una punizione sul primo palo per l’attaccante che brucia il diretto avversario e mette l’ombrellino nel long drink.  (gl)
 

Redazione Sport
Commenti