Sport
Ciclocross
A Ospitaletto trionfa Sala
pubblicato il 5 novembre 2018 alle ore 14:48
immagine
L'arrivo di una concorrente

Ospitaletto Mantovano  Più di 250  atleti hanno dato spettacolo ieri a Ospitaletto Mantovano in occasione della manifestazione di ciclocross che ha assegnato Trofeo Comuni di Marcaria e Castellucchio Trofeo Andrea Garosi a.m. Memorial Carlo Orlandini. Il test allestito dall’UC Ceresarese del presidente Simone Pezzini, in collaborazione con l’associazione “La Senga” e con in cabina di regia l’esperto Fausto Armanini, ha fatto nuovamente centro. La specialità del ciclocross entra quindi sulla scena della nuova stagione agonistica, grazie al Trofeo Lombardia che proprio in tale occasione ha vissuto il suo atto primo, nel migliore dei modi ed ha scelto proprio i prati adiacenti all’Arca Centro di Solidarietà mantovano per esprimere ai massimi livelli tutto il suo fascino.
A dare il via alla giornata sono stati i giovanissimi della G6 che sono stati protagonisti di un momento promozionale, tra loro anche il portacolori del Team Novagli, Nicola Bicelli.
Agli esordienti invece è stato affidato il compito di dare forza alla porzione agonistica. In questa categoria ha vinto Matteo Fiorin della Cicli Fiorin, mentre tra i mantovani si è distinto Marco Finotti dello Sporteven, giunto 15°. Nella categoria allievi il successo è andato a Filippo Borello della Cicli Fiorin, 1° anno, e Andrea Conti della Mad Whells, 2° anno; per i colori di casa nostra più che positivo si è rivelato il 4° posto di Stefano Leali che veste i colori del Pinton e il 7° di Samuele Bondavalli del Chero Group Team Sfrenati. Salendo di categoria lo juniores Tommaso Bettuzzo del Team Selle Italia è salito sul gradino più alto del podio mentre 10° si è piazzato Gianluca Rambotti del Chero Group.
Per quel che concerne la sezione open, under 23 ed élite, il successo lo ha colto Stefano Sala del Team Guerciotti, ma gli applausi dei mantovani sono andati anche a Giacomo Virgili del Chero Group che si è piazzato 13°.
Ottima sotto tutti gli aspetti la macchina organizzativa predisposta da Armanini e soci che ha voluto dare anche un tocco di bellezza, oltre a quello dell’impegno sociale, portando sul palco delle premiazioni la miss Azzurra Bombana. A consegnare i vari riconoscimenti vi erano tra gli altri il consigliere nazionale Fci Corrado Lodi, il neo vice presidente regionale Adriano Roverselli, il responsabile lombardo dell’Offroad Stefano Pedrineschi, i sindaci di Marcaria e Castellucchio, Carlo Alberto Malatesta e Romano Monicelli, il presidente dell’Arca Maurizio Mirandola e i famigliari di Andrea Garosi e di Carlo Orlandini. 

Redazione Sport
Commenti