Cronaca
Le iniziative
Mantova commemora il 4 novembre
pubblicato il 5 novembre 2018 alle ore 12:16
immagine
Mantova commemora il 4 novembre

Mantova La città di Mantova ha commemorato i suoi Caduti. Autorità e cittadini, domenica 4 novembre, hanno partecipato alle cerimonie in città per la “Giornata delle Forze Armate, del Combattente, del Decorato al Valor Militare e dell’Orfano di Guerra” che quest’anno cadono per il centenario della fine della Grande Guerra (1918-2018). Il primo momento si è svolto con la deposizione delle corone, da parte di Prefetto e Comune di Mantova, al Monumento ai Caduti in piazza 80° Reggimento Fanteria. Qui era schierato il Picchetto d’onore, le rappresentanze e associazioni Combattentistiche e d’Arma. Dopo il silenzio d’ordinanza eseguito dal trombettiere della Guardia di Finanza, la preghiera e la benedizione al Monumento.

La commemorazione in ricordo dei Caduti si è poi spostata al Famedio di piazza XXIV Maggio, sempre alla presenza di cittadini e delle autorità, tra cui, il sindaco di Mantova Mattia Palazzi, il prefetto Sandro Lombardi, la senatrice Isabella Rauti, la deputata Anna Lisa Baroni, il questore Paolo Sartori, il presidente della Provincia Beniamino Morselli, il presidente del Consiglio comunale Massimo Allegretti, i comandati delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco e della Polizia Locale.

Dopo lo schieramento del Picchetto d’onore, delle rappresentanze e associazioni Combattentistiche e d’Arma, si è tenuta la cerimonia dell’Alzabandiera con l’Inno d’Italia cantato dal Coro “Luisa Levi” degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Mantova 1”. Poi, all'interno della chiesa di San Sebastiano è stata celebrata la Santa Messa da don Stefano Peretti, delegato dal vescovo di Mantova monsignor Gianmarco Busca, e la preghiera per la Patria a cura del 4° Reggimento Artiglieria Contraerei.

E’ seguita la deposizione delle corone (Prefetto, Regione, Provincia, Comune di Mantova, Cri e Unsi) nella cripta del Famedio con la benedizione delle lapidi, mentre il Coro degli alunni dell’Istituto Comprensivo “Mantova 1” – scuola media L.B. Alberti – ha eseguito “La Leggenda del Piave” e l’Inno di Mameli.

Infine, le autorità si sono recate nel giardino del Famedio per rendere omaggio al sottotenente Angelo Parrilla, uno dei “Ragazzi del ’99”, medaglia d’oro al valor militare, nel centenario della sua gloriosa morte. Presenti qui anche il Gruppo Alpini di Mantova.

Nel pomeriggio all’esterno del Famedio si è svolta la breve cerimonia dell’Ammainabandiera. Presenti autorità e associazioni Combattentistiche e d’Arma per l’Inno Nazionale eseguito dal Gruppo musicale “La Famiglia” di Enrico Caniato, con l’interessamento dell’Unci di Mantova.

Si fa presente che dal 4 all’11 novembre presso il “Circolo unificato dell’Esercito” è allestita la mostra iconografica sulla Grande Guerra con documenti e materiali dedicati ai mantovani al Fronte.

Redazione cronaca
Foto
Commenti