Eventi
PalaBam, doppio sold out
Cremonini, due giorni di festa con il pubblico mantovano
pubblicato il 5 novembre 2018 alle ore 12:20
immagine
Cremonini, due giorni di festa con il pubblico mantovano

Mantova  “Uno come te ci piace da morire”: questo potrebbe essere il coro del pubblico che in questi due giorni ha affollato il Palabam per la tappa zero del tour di Cesare Cremonini. 
Grande è stato l’entusiasmo e la partecipazione da parte del pubblico che non era prettamente femminile, come si potrebbe pensare. 
Per creare un atmosfera magica hanno influito molto non solo la carica energia dell’artista, ma anche gli effetti scenici e pirotecnici che hanno saputo colorare la performance già emozionante e coinvolgente di per sé. 
Per due ore consecutive Cremonini non si è risparmiato, per due ore consecutive ha saputo catturare il cuore del pubblico che ha ballato e si è emozionato con lui.
Assistere al suo concerto è stato come rivivere tappe della propria vita. 
Chi era adolescente alla fine degli anni 90 ha rivissuto la spensieratezza di quegli anni grazie a “50 special” ma anche i primi amori e le prime delusioni con “Un giorno migliore”. 
Le varie sfaccettature dell’amore sono state raccontate con maestria in “Latin Lover” piuttosto che in “Una come te” o “Marmellata #25”, fino ad arrivare a “Al tuo matrimonio”, presente in “Possibili scenari”. 
Ed è a questo punto che Cremonini ha scherzato sulla sua condizione di cantante: “Per chi come me va in tour è difficilissimo trovare l’amore: o mi fidanzo e sposo qualcuno della band, ma badate, sono nove  uomini e una sola donna per di più già sposata con uno della band, o con qualcuno del pubblico che mi segue ormai da vent’anni. E c’è qualcuno qui a cui potrei proporre l’abbonamento”. 
Un cantante e musicista, ironico e intenso, che ha saputo dare voce a sentimenti e a momenti della vita che probabilmente non avrebbero trovato un narratore. 
Un artista che da venti anni con semplicità, ma senza banalità, sa calarsi nella realtà di chi lo ascolta non solo per parlare d’amore.
 E un esempio sono gli ultimi singoli “Kashmir Kashmir” e “Nessuno vuole essere Robin”, che aprono una finestra sulla società moderna.
Cremonini è cresciuto e cresce insieme al suo pubblico.  La sinergia e l’atmosfera che si sono create e viste al Palabam questo weekend ne sono una prova e un buon auspicio per il proseguimento del suo tour, come della carriera.
 

Nadia Di Lorenzo
Foto
Commenti