Eventi
Tripudio di musica e colori
Delirio al Palabam per Cesare Cremonini
pubblicato il 4 novembre 2018 alle ore 22:09
immagine
Delirio al Palabam per Cesare Cremonini

Mantova  Entusiasmo alle stelle per i 5mila del Palabam per la prima delle due date zero del tour nei palasport di Cesare Cremonini.  Dopo Lignano, Milano, Roma e Bologna l'ex cantante dei Lunapop rivivra' con il suo pubblico i vecchi successi come "50special", "Un giorno migliore" integrandoli con i nuovi singoli "Kashmir Kashmir" e "Possibili scenari". Cremonini ha saputo entusiasmare le generazioni sin dai suoi esordi nel 1999 fino ad adesso con canzoni, ballate e tormentoni estivi apparentemente leggeri ma con contenuti e tematiche che toccano corde molto intime e profonde. Come il rapporto tra genitori e figli in "Padre e madre", o la riflessione sulla società di oggi come in "Nessuno vuole essere Robin". La colorata performance mantovana condita da stelle filanti e  coriandoli  ha trascinato il pubblico in un  vortice di emozioni che la musica del cantautore  emiliano  è riuscita a suscitare.       "Contento che mi abbiate dato la possibilità di fare non una ma ben due date zero" ha detto Cremonini salutando il pubblico mantovano con un caloroso “sono felice di essere di nuovo qui”, ricordandosi come in riva al Mincio  sia già stato protagonista di concerti di alto livello.
La serata, introdotta da “Percorsi”, “Kashmir”, “Padre madre” e “Il comico” è stata un viaggio tra i nuovi e i vecchi successi  di Cremonini, che non ha affatto deluso il proprio pubblico andando a rispolverare  “Un giorno migliore”, “50 special”, “Buon viaggio” e alcuni altri. Il tutto per il delirio dei  5000 del PalaBam arrivati da ogni dove pur di assistere a questa prima. E stasera si  replica: altro concerto, quello che in origine avrebbe dovuto essere la data zero vera e propria. Ma Cremonini ci ha abituati alle eccezioni. 

Redazione spettacoli
Foto
Commenti