Eventi
Per "I Concerti della Domenica"
Al Bibiena, accenti romantici col Trio Bacarisse
pubblicato il 6 febbraio 2018 alle ore 18:23
immagine
Il Trio Baccarisse al Teatro Bibiena

Mantova - Una piacevole sorpresa quella offerta domenica 4 febbraio al suo affezionato pubblico della rassegna "I Concerti della Domenica" portando sul palcoscenico del Teatro Bibiena il Trio Bacarisse. La formazione spagnola, costituita da Laura Rodriguez Moreno, violino, Juan Pedro Torres del Rio, violoncello, e Gabriel Escudero Braquehais, pianoforte, ha conquistato un brillante successo mettendo in mostra, alla sua prima presenza a Mantova, qualità tecniche e doti espressive di rilievo. Tappa inserita nell’ambito del tour che il Trio Bacarisse sta compiendo in Italia, per proseguire in Polonia, il concerto di domenica ha posto in relazione musiche di due autori che, pur di aree ed epoche diverse, hanno coltivato stili e orientamenti musicali affini. Il filo che unisce Sergei Rachmaninov (1873-1943) e Felix Mendelssohn (1809-1847) è in quegli accenti romantici – più propriamente tardoromantici per quanto riguarda l’autore russo – che il Trio Bacarisse ha saputo interpretare con bella proprietà di linguaggio e giusta partecipazione emotiva. Lo spirito di élégiaque n.1 in sol minore, opera giovanile in un solo movimento di Rachmaninov, offre all’ascoltatore una sequenza di episodi musicali di indubbio fascino e di spunti lirici puntualmente descrittivi di aspetti sentimentali, venati di mestizia, ma fortemente propositivi. Il gioco di alternanze fra i tre strumenti nell’esposizione dei temi e la predominanza virtuosistica del pianoforte sono aspetti che caratterizzano anche il Trio n. 1 in re minore op. 49 di Mendelssohn con cui il Trio Bacarisse ha completato il suo concerto. Tempi sostenuti ed efficaci enfatizzazioni degli accenti dinamici, sorretti dalla dimostrazione di un solido amalgama, hanno connotato le apprezzate performance dei tre protagonisti, premiate dai ripetuti, calorosi applausi del Bibiena. Un successo completato da un ampio e gustoso fuori programma: la suadente bellezza di due delle Cuatro Estaciones Porteñas (Primavera e Invierno) di Astor Piazzolla (1921-1992) e la delicata cantabilità iberica del Duetto-Andante dal Trio op. 50 di Enrique Granados (1867-1916). Il prossimo appuntamento con la rassegna de I Concerti della Domenica è per l’11 febbraio con la Big Band Jazz Set Orchestra che proporrà musiche tratte da West Side Story di Leonard Bernstein. (gmp)

Commenti