Sport
Motociclismo
Maurizio Zedda torna in sella con “Ride to Life”
pubblicato il 12 ottobre 2018 alle ore 15:33
immagine
Maurizio Zedda

Acquanegra Lunedì scorso il Motoclub Ride to Life di Acquanegra ha organizzato la consueta pistata d'autunno.  Le novità al circuito cremonese di San Martino del Lago sono state due partecipazioni importanti.  La prima ha coinvolto Maurizio Zedda, ragazzo padre paraplegico a causa di un incidente stradale in moto avvenuto una quindicina di anni fa. Lo stesso ha partecipato con una moto adattata ad hoc per il suo tipo di disabilità, quindi con tutti i comandi, che di norma si attivano con i piedi, spostati ed utilizzati con le mani.  Non è la sua prima esperienza: Maurizio è risalito su una moto adattata già nel 2016, ma ogni volta è sempre un emozione.  L'altra novità è stata la partecipazione di Katia Braga, motociclista “stradale” che dopo una prima esperienza in pista non proprio positiva, vuole provare con il gruppo a ritrovare il feeling perduto.  è stata proprio lei la prima associata ad essere coinvolta in una giornata in pista.  Le prove libere in moto dalle 9 alle 18 hanno coinvolto soci in arrivo da diverse parti d'Italia, come Ivan da Piacenza, Emiliano da Roma, Paolo da Lodi, Maurizio da Bergamo, Katia dalla provincia di Cremona e Michele Pellini da quella di Mantova. La loro mission è stata quella di riuscire a coinvolgere più persone possibili nelle  attività: persone di qualsiasi sesso, età e provenienza, nell' intento per aiutare persone meno fortunate. Raccolte fondi, ma anche giornate particolari, tutti insieme. 

Redazione Sport
Commenti