Provincia
Perde la vita un 54enne
Sermide, sbanda con l’auto ed esce di strada
pubblicato il 21 gennaio 2018 alle ore 22:17
immagine
L’auto di Renato Secchieroli dopo l’incidente

Sermide e Felonica - I carabinieri di Magnacavallo, intervenuti insieme al comandante della stazione di Felonica, sabato sera 20 gennaio stavano ancora ricostruendo l’accaduto, ma sembra quasi certo che ad essere fatale a Renato Secchieroli, l’operaio 54enne residente a Montemerlo di Bondeno morto la scorsa notte in un terribile incidente stradale, sia stato il ghiaccio che si trovava sulla strada in quel momento o, ancora più banalmente e tragicamente, un colpo di sonno. L’incidente che è risultato fatale al poveretto, sposato e con un figlio, si è verificato la scorsa notte attorno alle 2, in via Argine Valle a Felonica, ovvero nel tratto di provinciale 34 che collega il paese alla vicina località di Quatrelle, il paese più orientale della nostra provincia e di tutta la Lombardia: secondo quanto ricostruito dai carabinieri l’uomo, a bordo della propria Mercedes, stava dirigendosi verso Bondeno quando l’auto ha sbandato improvvisamente ed è uscita di strada scavalcando un fossato e capottandosi numerose volte in un campo adiacente la sede stradale. I soccorsi, allertati da alcuni automobilisti di passaggio che hanno assistito al tragico volo della Mercedes, si sono immediatamente precipitati sul posto ma nonostante i disperati tentativi di rianimazione per Renato Secchieroli non c’era più nulla da fare, in quanto il 54enne era evidentemente deceduto sul colpo. Lungo la stessa via, lo scorso 25 novembre, un uomo di origine magrebina era stato colpito in pieno, mentre si trovava a bordo della sua auto in panne, da un altro mezzo che sopraggiungeva a forte velocità. Anche in quel caso l’incidente si era concluso tragicamente con la morte del conducente che si trovava a bordo dell’auto in sosta.

Nicola Antonietti

Commenti