Sport
Basket serie C silver
Asola inaugura stasera la 3ª giornata
Lions in campo a San Martino in Strada, domani giocano Quistello, Viadana e S.Pio X
pubblicato il 12 ottobre 2018 alle ore 15:28
immagine
Gori

Mantova  Il Basket Lions del Chiese inaugura stasera gli impegni delle squadre virgiliane nella terza giornata della C Silver. Il quintetto asolano guidato da  Riccardo Piccinelli - due vittorie su due -  gioca a San Martino in Strada (ore 21.30, arbitri Giudici e Velardo) contro l’Old Socks. «Sfida complicata - avverte il dirigente  Claudio Cremoni - i lodigiani hanno appena vinto a Viadana e sono temibili». Assenti  Marco Caiola,  De Lucchi e  Pilati.
Tutte le altre mantovane giocano domani. La Negrini è a punteggio pieno dopo le prime due gare giocate a Quistello e cercherà di fare tris a Ome  (ore 18, Mongelli e Sara Canali) contro un’altra squadra finora sempre vittoriosa. «Sono contento di come la squadra si allena e gioca - osserva coach  Marco Gabrielli - ho visto l’Ome in azione contro il San Pio X, gioca su ritmi  elevati. Bisogna contenerli e mettere in atto la nostra tattica». Assente, tra i quistellesi, solo  Marra.
Per l’Almac Viadana, ancora senza punti, secondo impegno di fila a Castelnovo di Sotto (ore 21, Lonati e Francesca Finazzi), stavolta col Persico Seriana. «Mi auguro - dice il presidente  Massimo Pizzetti - che con il rientro di Zamparelli la squadra sia più competitiva e in grado di conquistare la prima vittoria». Ancora assenti  Cacciavillani e  Covanti.
Anche il San Pio X cerca a Manerbio (ore 20.45, Magnani e Allievi) il primo successo. «Ripartiamo dal miglioramento che c’è stato fra la prima e la seconda partita - afferma coach  Tosetti  siamo riusciti a fare qualcosa in più sia in attacco che in difesa ma non è bastato per portare a casa la gara, ma indubbiamente di passi in avanti ce ne sono stati. Stiamo lavorando per migliorare la continuità e la qualità del nostro gioco, stando attenti a limare gli errori banali che abbiamo commesso in difesa. Manerbio ha perso come noi le prime due partite, però ha giocato due volte in trasferta. In questo momento loro hanno due punti di riferimento su tutti, l’ala forte Guzzoni, che è un grande atleta con tiro e capacità di giocare uno contro uno, e la guarda Permon, che è soprattutto un tiratore. Sappiamo che giocano un gran numero di palloni e quindi siamo concentrati per ridurre le loro giocate e le loro percentuali di tiro. Noi dobbiamo aumentare la fluidità del nostro gioco per coinvolgere tutti i giocatori e avere tiri ad alta percentuale in attacco. In più cercheremo di aumentare la velocità per riuscire ad attaccare nei primi sei, sette secondi dell’azione per essere meno prevedibili e sfruttare maggiormente le caratteristiche al tiro da tre di alcuni dei nostri esterni. In difesa, nelle prime due partite, abbiamo commesso errori banali. Stiamo lavorando - ha concluso il coach del San Pio X - per aumentare la concentrazione e l’attenzione su questi aspetti e ridurre al minimo le disattenzioni».

Redazione Sport
Commenti