Sport
Pattinaggio
Anna Remondini prenota un altro oro mondiale
Coppie danza: è in testa dopo la style dance con Morandin. Domani il libero decisivo
pubblicato il 11 ottobre 2018 alle ore 12:53
immagine
Anna Remondini e Daniel Morandin

Mouilleron-Le-Captif  (Fra)  Il primo posto ai Mondiali di pattinaggio nelle coppie danza senior, dopo la style dance, è nella mani di Anna Remondini e Daniel Morandin. Come previsto, sulla pista dell’impianto francese di Mouilleron-Le-Captif. Sarà però una battaglia all’ultimo centesimo per conquistare il secondo titolo iridato di fila, perchè i secondi, gli altri azzurri Silvia Stibilj-Andrea Bassi, sono  vicinissimi: 122.100 punti contro i 123.400 di Anna e Daniel, che domani con l’ultima prova della free dance (dalle ore 18) dovranno essere al top per vincere un altro oro dopo quello del 2017 a Nanchino (Cina). «La gara è stata strepitosa - dichiara Remondini -    e nell’attesa del punteggio siamo stati con il fiato sospeso per vedere la nostra posizione parziale. Siamo contenti della performance e aspettiamo con ansia il lungo di domani». Terzi, ma molto staccati, i fratelli portoghesi Mariana e José Souto con 113.200. Visti i  numeri, ormai  da tradizione gli  italiani danno lezione di pattinaggio a tutti, dai senior ai junior. E il merito è anche dell’allenatrice federale Lorenza Residori, mantovana doc, che segue da vicino le due coppie ai vertici. «Sono super contenta  dei miei atleti -  afferma il tecnico -  Anna e Daniel hanno fatto una prova impeccabile, ottenendo dai giudici cinque primi posti e due secondi. Molto bene anche Stibilj-Bassi. La differenza è di un punto e mezzo».  Bravi anche gli altri giovani azzurri Camilla Barguino e Massimiliano Antonelli (quinti con 104.900).  Tutti atleti fantastici, pensando ai sacrifici che ogni giorno fanno per quei pattini che tanto amano, come ricorda Residori: «Anna è mantovana, Daniel padovano, Silvia triestina e Andrea  bolognese. Sono coppie miste che per  allenarsi si ritrovano nel weekend dopo il lavoro o lo studio. Non sono professionisti,   ma fanno pattinaggio per passione, come me. Per questo sono fiera di loro e mi sento   gratificata ed emozionata». 

Redazione Sport
Commenti