Cronaca
Nei 12 capoluoghi della nostra regione l'aria virgiliana è quintultima per qualità
Mantova tra le città più inquinate della Lombardia
pubblicato il 2 gennaio 2018 alle ore 15:45
immagine
Nei 12 capoluoghi della nostra Lombardia l'aria virgiliana è quintultima per qualità

Mantova - In tutti i capoluoghi lombardi, con la sola eccezione della città valtellinese di Sondrio, recentemente è stato superato il limite previsto dalla normativa italiana ed europea: non più di 35 giorni sopra la soglia consentita al Pm10, anche se è bene sottolineare come il trend della media annuale, il cui limite di legge è di 40 µg/m³, sia rispettato praticamente quasi ovunque e sia in costante miglioramento. Nell’anno che si è appena concluso, il Pm10 nei 12 capoluoghi lombardi ha determinato questo bilancio: maglia nera a Cremona con 105 sforamenti; segue Pavia con 101, Milano 96, Lodi 90, Mantova 87, Monza 86, Brescia 81, Bergamo 70, Como 69, Varese 45, Lecco 43, Sondrio 22. Rispetto al 2016, anno più favorevole dal punto di vista meteorologico specialmente per le città di pianura, a pesare sull’andamento del 2017 è stata soprattutto la siccità. Nel 2016 i superamenti erano stati 73 a Milano, 67 a Pavia, 66 a Brescia, 65 a Mantova, 64 a Cremona, 61 a Monza, 60 a Como, 53 a Bergamo, 52 a Lodi, 35 a Varese, 31 a Lecco e 24 a Sondrio. I dati di quest’anno sono invece maggiormente confrontabili con quelli registrati nel 2015, quando il numero di giorni di superamento della soglia a fine anno erano risultati rispettivamente 114 a Pavia, 102 a Milano, 92 a Cremona, 90 a Lodi, 88 a Monza, 84 a Brescia, 80 a Bergamo, 72 a Mantova, 64 a Como, 41 a Varese, 35 a Sondrio e 32 a Lecco. (r.c.)

Commenti