Cronaca
La donna di Marcaria era in riva all’Oglio in stato confusionale e semiassiderata
Scompare da casa: ritrovata dopo 20 ore
pubblicato il 3 gennaio 2018 alle ore 12:35
immagine
Scompare da casa: ritrovata dopo 20 ore

Marcaria - Sparisce da casa e, dopo aver passato la notte all’addiaccio, viene trovata circa 20 ore dopo in riva all’Oglio, a un paio di chilometri dal ponte di barche, in stato confusionale e semiassiderata. Portata all’ospedale di Mantova, dopo gli accertamenti viene dimessa. Protagonista della vicenda una 59enne italiana, di professione casalinga, residente a Pilastro con la famiglia. La donna, che avrebbe qualche disagio, verso le 13.45 del 31 dicembre è salita a bordo della propria Renault Twingo ed è partita per destinazione ignota. Poco prima delle 19 la famiglia, che non riusciva più ad avere notizie della 59enne, ha dato l’allarme ai carabinieri. I militari da subito si sono mossi in forze chiamando anche i vigili del fuoco del distaccamento di Viadana. Nella serata del 31 l’automobile della donna è stata trovata lungo l’Oglio. Ma della donna nessuna traccia, mentre il cellulare squillava a vuoto. Le ricerche sono proseguite tutta la notte: sul campo i carabinieri di Marcaria, Gazzuolo, Viadana, del Radiomobile viadanese e i vigili del fuoco. Poi, lunedì 1 gennaio verso le 6 del mattino, la donna ha finalmente risposto al telefono, sebbene non sapendo dire dove si trovasse. Alla fine è stata rintracciata lungo l’Oglio a un paio di chilometri dal ponte di barche in stato confusionale e semiassiderata, dopo aver passato la notte all’aperto: la temperatura corporea oscillava tra i 33 e i 34 gradi. La donna, dopo essere stata visitata sul posto, è stata portata all’ospedale di Mantova e dimessa nel pomeriggio. Anche 8 anni fa, sempre nel periodo natalizio, avrebbe commesso un gesto simile a quello compiuto tra domenica e lunedì. (m.m.)

Commenti