Provincia
Il Comune condannato a pagare 19mila euro - Il sindaco: “Faremo ricorso”
Volta, scontro sul risarcimento all’ex dipendente
pubblicato il 1 gennaio 2018 alle ore 18:18
immagine
Il sindaco di Volta Mantovana, Luciano Bertaiola

Volta Mantovana - Nemmeno l’ultimo Consiglio comunale dell’anno si è svolto senza polemiche. Ad accendere il dibattito è stata una recente sentenza del Tribunale del lavoro di Mantova secondo cui il Comune dovrà risarcire all’ex dipendente Anna Morari più di 19 mila euro. La Morari qualche tempo fa si è licenziata del Comune voltese e ora è impiegata al Comune di Medole, ma quando era a Volta era stata trasferita dal suo incarico in contabilità alla biblioteca comunale. «Avevamo chiesto noi - ha detto il sindaco Luciano Bertaiola - i danni alla signora in questione. Faremo sicuramente appello, anche perché non mancano precedenti di segno opposto secondo pronunciamenti della Cassazione». Allacciandosi al provvedimento, il sindaco ha poi fatto l’elenco dei provvedimenti adottati dall’attuale amministrazione per far fronte a quella che lui stesso ha definito più volte un’amministrazione allegra (la precedente). «Abbiamo rimediato - ha concluso sull’argomento  - con una riorganizzazione del personale degli uffici comunali e altri provvedimenti».

Il consigliere di opposizione Paolo Guastalla (allora assessore al bilancio) ha sostenuto di non aver visto i risparmi vantati dal sindaco, anche perché «continuano le esternalizzazioni di alcuni servizi». Anche un altro consigliere di minoranza, Alessandro Menabeni, si è associato. Un terzo consigliere, Roberto  Morandini, ha invitato tutti «a chiudere con i litigi», aggiungendo di ritenersi contrario all’appello nei confronti della sentenza di cui si diceva. Dopo aver annunciato due prelievi dal fondo di riserva - il primo di 9mila euro per la caldaia del Palavalle, il secondo di 2mila e 200 euro per un rimborso legale - Bertaiola ha comunicato l’assunzione di un nuovo agente di polizia locale che si unirà agli altri del consorzio e la rimessa a più riprese di 330mila euro da parte di Regione e Stato nell’ambito delluUnione dei Colli mantovani insieme al Comune di Monzambano. (gi.bo.)

 

 

Commenti