Cronaca
L'ALBUM DEI RICORDI - GENNAIO 2017
"Anziano tenta di strangolare la moglie, poi si toglie la vita"
pubblicato il 1 gennaio 2018 alle ore 13:29
immagine
L'ALBUM DEI RICORDI - GENNAIO 2017

Domenica 2
Mantova - ll primo vagito dell’anno nuovo appartiene alla piccola Manha, figlia di una coppia del Bangladesh residente in città,   nata alle 2.45 all’ospedale Carlo Poma.
Mercoledì 4
Cerese - Un uomo di 69 anni che abitava da solo, unica sua compagnia il cane, è stato trovato senza vita nella sua abitazione, deceduto per un malore da circa una settimana. Il volto del 69enne  era stato martoriato dall’animale rimasto accanto al cadavere per tutto il tempo, e che a un certo punto avrebbe ceduto alla fame.
Sabato 7
Castiglione - Mongolfiere impazzite; una atterra e prende fuoco sui cavi dell’alta tensione, l’altra si incaglia sugli alberi.  Sbagliano l’ atterraggio e le loro mongolfiere finiscono decisamente male. Salvi i passeggeri.
Domenica 8
Mantova - Telecamere mobili per beccare i furbetti dei rifiuti. Il progetto di riforma generale per la raccolta differenziata in centro storico si appresta a soddisfare le ultime “caselline bianche” lasciate dalla Tea (o a dir meglio, Mantova Ambiente).
Castiglione  Padre e figlio investiti sulle strisce pedonali, sono finiti gravi agli Spedali di Brescia.
Lunedì 9
Castiglione - Tenta di stangolare la moglie e poi si toglie la vita. La tragedia si è consumata nel centro di Pegognaga, vittima un pensionato di 65 anni. Ha prima spintonato e malmenato la consorte, poi, all’arrivo dei carabinieri  forse colto  dal rimorso  si è barricato in casa togliendosi la vita.
Viadana   Un sottufficiale dei carabinieri  di 52 anni si è tolto la vita sparandosi un colpo di pistola alla tempia in caserma a Viadana. Sconosciute le cause di tale gesto.
Martedì 10
Piubega - È un giorno triste   per la comunità di Piubega, l’11enne  Gianni Molinari non ce l’ha fatta. Il giovanissimo alunno delle scuole medie del paese,  ricoverato all’ospedale Borgo Trento, ha chiuso gli occhi per sempre, circondato dall’affetto e dal dolore dei genitori che in tutti questi giorni non l’hanno lasciato da solo nemmeno per un secondo.
Venerdì 13
Mantova - Una naotizia cattiva e una buona per la 78enne ricoverata nel reparto di Malattie Infettive: gli esami effettuati  hanno confermato che si tratta di meningite, ma ulteriori accertamenti hanno escluso che il ceppo sia di tipo virale. La donna è arrivata all’ospedale  lamentando un forte mal di testa.
Lunedì 17
Viadana - Un  libero professionista di Viadana ha rischiato la vita durante una vacanza in Marocco. E’ successo nei pressi di Berrechid, vicino a Casablanca. Tre giovani del posto lo hanno aggredito per rubargli il cellulare e, vista la resistenza e il tentativo di difendersi dell’uomo, uno di loro ha estratto un coltello che portava con se infilandoglielo con violenza nell’avambraccio.
Martedì 18
Mantova - Quasi due giorni sotto la pancia di un autotreno per tentare la fortuna. Un miracolo che il ragazzo curdo protagonista della vicenda sia arrivato al pronto soccorso del Poma senza un graffio.  Nel mirino delle forze dell’ordine ci sono soprattutto i mezzi provenienti dalla ex Jugoslavia e dalla Grecia, già utilizzati in passato come vettori verso il nord Europa.
Domenica 22
Basso Mantovano - Blitz dei carabinieri di Guastalla durante un rave party abusivo a Reggiolo all’interno di un capannone in disuso dove si erano riuniti circa 600 giovani provenienti anche dalla provincia virgiliana. Sarebbe infatti un gruppo di mantovani l’organizzatore della mega festa tenuta a Reggiolo in via Ferdinando Magellano. I militari dell’Arma sono riusciti ad identificare circa 400 ragazzi verificando, tra l’altro, che tra questi era presente anche una minorenne scappata da casa.
Lunedì 24
Mantova - «Al nostro ingresso era in corso una commessa a cui ne abbiamo aggiunte altre quattro successive all’acquisto, senza considerare il progetto Iter (reattore a fusione nucleare), dove è entrata anche Belleli. In ogni caso il lavoro è garantito per buona parte del 2017». A parlare è l’amministratore delegato dell’azienda, Paolo Fedeli che aggiunge: «Puntiamo a selezionare i giovani mediante accordi con le scuole».
Martedì 25
Mantova - La notizia ha l’effetto di una bomba perchè vincere 5 milioni non è cosa di tutti i giorni, soprattutto in tempi di crisi, quando è prezioso anche un solo euro. Andando ai fatti  qualcuno ha acquistato un biglietto da 20 euro del gioco “100X” una formula tra le tante della serie “Gratta e Vinci”, che propone 17.760.000 grattini e tra questi due dell’importo vinto. Il tutto si è svolto alla “Tabaccheria Edicola Villa Marzia”,nella galleria del centro commerciale “Favorita”. L’acquirente, donna o uomo che sia, non ha detto nulla.
Sabato 28
Mantova - Due giorni segregata in casa dopo la lite con tanto di aggressione. Questo quanto ha raccontato la protagonista  della vicenda al personale medico del Carlo Poma. La giovane, si tratta di una 18enne marocchina, è arrivata in ospedale scortata dai Carabinieri: dalla struttura è poi uscita accompagnata dagli assistenti sociali, che l’hanno condotta in un centro protetto.  
Martedì  31
Bozzolo - Sette anni di carcere per Giuseppe Pacchioni, manager di Cima Riparazioni di Bozzolo. È la condanna più pesante per i 4 mantovani rinviati a giudizio per la strage di Viareggio, l’incidente ferroviario che causò l’inferno in cui 32 persone persero la vita nel 2009. Gli altri due imputati mantovani condannati sono Paolo Pizzadini, capo commessa settore carri, e Daniele Frattini, dipendente. Assolto invece Massimo Vighini, del reparto carri. (M.P.)

Commenti