Cronaca
Lo hanno rimarcato i capigruppo Pier Luigi Baschieri (F.I.) e Alessandra Cappellari (L.N.)
"Capodanno, il Comune spende troppo"
pubblicato il 31 dicembre 2017 alle ore 12:15
immagine
Pier Luigi Baschieri, capogruppo di Forza Italia

MANTOVA  Spese lievitate. Questa la tesi dei gruppi consiliari di Forza Italia e Lega nord in Comune, che mettono a confronto non solo le spese sostenute dall’amministrazione Palazzi per la notte di San Silvestro con quelle dell’amministrazione precedente a guida centrodestra, ma anche con i costi vivi delle feste organizzate lo stesso giorno dalle principali città confinanti. I capigruppo Pier Luigi Baschieri (Fi) e Alessandra Cappellari (Ln) coi rispettivi colleghi di banco, hanno puntato il dito anche sul destinatario dei grandi eventi proposti dal Comune, ovvero la società Ferrovieri Srl - Inside out agency, organizzatrice dei maxi concerti che si sono tenuti fra 2016 e 2017 in città – oltre che dell’atteso concerto di Bob Dylan il prossimo aprile. A questa società nel biennio sono arrivati 605mila euro. Lo stesso costo dei concertoni è praticamente raddoppiato, asseriscono Baschieri e la Cappellari, passando dai 75mila euro di Ron nel 2014 ai 130mila di Max Gazzè atteso nella serata di domenica 31 dicembre in piazza Sordello. «Crediamo che questa festa di piazza potesse essere benissimo organizzata contenendo i costi, esattamente come hanno fatto altre città – commentano i due capigruppo –. Abbiamo paragonato le spese sostenute da Mantova rispetto ai comuni emiliani (Parma, Modena, Piacenza e Reggio Emilia) e abbiamo notato che la qualità dei loro eventi non è minore rispetto a quella mantovana e vi è stata maggiore attenzione per i conti pubblici», concludono Baschieri e Cappellari. (d.m.)

Commenti