Provincia
Castel d'Ario, nei guai truffatore 37enne di etnia rom
Finto carabiniere evade dai domiciliari
pubblicato il 29 dicembre 2017 alle ore 18:50
immagine
Finto carabiniere evade dai domiciliari

Castel d’Ario (12:38) Con la scusa di essere un carabiniere in borghese metteva a segno truffe ai danni di malcapitati, soprattutto anziani o persone sole. Ancora episodi di tentati o perpetrati raggiri a scapito delle fasce più deboli della popolazione occorsi nel territorio provinciale. Nella fattispecie de quo però il sedicente militare non si sarebbe dovuto trovare a piede libero in quanto già sottoposto alla misura restrittiva degli arresti domiciliari. Una limitazione della libertà personale che in questo caso non ha fatto desistere il truffatore.

(12:49) Nei guai è finito M.P. 37enne italiano di etnia rom, residente a Castel d’Ario. L’uomo, inottemperante al divieto di allontanarsi dal proprio domicilio come stabilito in precedenza dal Tribunale di Mantova, veniva scoperto a Villimpenta intento a perseguire il proprio disegno criminoso. Riconosciuto da alcuni cittadini, per il truffatore evasore sono quindi scattate le manette.

(13:12) I militari della stazione carabinieri di Castel d’Ario coadiuvati dai colleghi del nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Mantova, hanno dato esecuzione all’ordine di sostituzione degli arresti domiciliari con la misura cautelare in carcere.

(13:26) Il provvedimento giudiziario che ha commutato la pena in detentiva è stato emesso dall’ufficio del Magistrato di Sorveglianza del Tribunale di Mantova. L’uomo, a seguito delle diverse segnalazioni è stato rintracciato nella propria abitazione e dopo le formalità di rito è stato condotto nel carcere di Mantova a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. (loren)

Commenti