Provincia
Nel montaggio non sarebbero state rispettate le norme di sicurezza
Bozzolo, dopo le luminarie si accendono le critiche
pubblicato il 28 dicembre 2017 alle ore 20:54
immagine
Il sindaco di Bozzolo, Giuseppe Torchio

Bozzolo (16:14) L’installazione delle luminarie per le vie del paese al centro delle critiche sollevate da alcuni cittadini e dal consigliere di minoranza Pierluigi Marcante. Lamentele a cui risponde il sindaco Giuseppe Torchio, sottolineando come i lavori siano, invece, stati eseguiti secondo le norme di sicurezza dopo la presa in carico del Comune.

(16:29) Potenziale inosservanza delle norme di sicurezza durante il montaggio delle luminarie natalizie che, non solo avrebbe scatenato critiche, ma anche portato ad un diverbio tra una delle persone incaricate all’allestimento ed il consigliere Marcante. «Mi trovavo in piazza don Primo Mazzolari assieme a un’altra persona - spiega il consigliere - quando sono stato aggredito verbalmente, perchè avevo dissentito sull’inosservanza di nome di sicurezza, cinture di sicurezza, guanti, elmetto ecc., durante l’installazione delle luminarie. Carenze - continua  - notate da tanta gente in piazza e lungo via Matteotti a Bozzolo». Critiche poi sollevate anche da alcuni cittadini attraverso i social network.

(16:41) Una situazione risolta grazie all’intervento dell’amministrazione comunale. Come spiegato dal sindaco Giuseppe Torchio, infatti, l’installazione delle decorazioni natalizie spettava alla Pro Loco che, però, per una serie di motivi, a ridosso delle festività aveva lasciato incompiuto il lavoro (permesso anche dal contributo economico degli imprenditori locali). Da lì, dunque l’intervento del Comune che ha contattato «persone abilitate e aziende collaudate per l’utilizzo dei cestelli per il montaggio dell’illuminazione».

(16:55) Questo intervento ha così permesso di completare l’allestimento delle decorazioni natalizie nel paese, compresi i due alberi posti nella piazza del municipio ed in piazza don Mazzolari, e di realizzare le operazioni nella massima sicurezza. «Abbiamo anche messo a disposizione un vigile urbano ed un volontario - continua Torchio - per orientare il traffico nel pressi del cantiere mobile». (r.p.)

 

 

Commenti