Cronaca
Italiani indigenti a casa del consigliere comunale
De Marchi offre 10 pranzi gratis
pubblicato il 24 dicembre 2017 alle ore 18:17
immagine
Il consiglere comunale Luca de Marchi

Mantova  Il consigliere comunale Luca de Marchi si schiera ancora una volta dalla parte degli italiani, o meglio dei mantovani. Così per il pranzo di Natale, de Marchi ha invitato 10 indigenti a casa sua. “Una crisi che avvicina a strutture di accoglienza protagonisti inaspettati - afferma il consigliere -. Non più solo extracomunitari o barboni, ma anche tanti anziani mantovani, che con i loro pochi soldi aiutano un figlio disoccupato a mantenere la famiglia, operai e impiegati senza lavoro e col mutuo da pagare, imprenditori che avevano a busta paga dipendenti e ora non sanno come fare a mettere insieme il pranzo con la cena per la famiglia e devono affrontare una serie di beghe finanziarie. Storie ordinarie di un’Italia in crisi nera". "Perché solo le famiglie italiane? Ben sapendo che qualcuno avrebbe anche potuto darmi del razzista. Non lo sono per niente e so benissimo cosa significa aiutare il prossimo. C’è un dato: la crisi sta producendo effetti devastanti sugli italiani delle classi più basse e della ex classe media, che non hanno strumenti a cui appellarsi per un aiuto. Le famiglie invitate saranno anziani, padri e madri con bambini, persone sole. Tutte queste persone non hanno diritto a un aiuto? Non è razzismo: ci sono tanti italiani che soffrono e non sanno come fare. Questi italiani, oggi indigenti, hanno pagato le tasse, contratto mutui e fatto girare l’economia di questo Paese, il loro Paese. Parlare di razzismo significa nascondere una drammatica realtà”.

Commenti