Cronaca
In collaborazione tra RotarAct 2050 e Comune di Mantova
Donato defibrillatore automatico
pubblicato il 22 dicembre 2017 alle ore 20:27
immagine
Francesco Sassi

Mantova (h.16:30) Ora anche la città che ha ricevuto la palma d'oro di capitale della cultura italiana ha installato il primo dispositivo DAE per il pronto intervento in caso di infarto. Il dispositivo è stato posizionato oggi, venerdì 22 dicembre, nella zona del bike sharing di Piazza Cavallotti grazie alla collaborazione tra RotarAct Distretto 2050 e Comune di Mantova. A presentare  l'iniziativa sono stati il vice sindaco Giovanni Buvoli, il rappresentante distrettuale Rotaract Francesco Sassi, il governatore del Distretto Rotary 2050 Lorenza Dordoni, il direttore di Areu Ugo Rizzi ed il Rotariano – nonché dottore facente parte dell'equipe del 112 di Mantova – Marco Calzoni.

(h.16:45) L'intento da parte di tutti gli attori coinvolti è quello di portare a Mantova, che sempre più si sta affermando come città turistica, dispositivi all'avanguardia per la salvaguardia della salute delle persone che vivono e viaggiano per il capoluogo lombardo.

(h.17:12) “Abbiamo scelto Mantova – ha spiegato il rappresentante Rotaract  Sassi – in quanto è l'unico capoluogo di tutta la Lombardia ad essere completamente sprovvisto di questo genere di dispositivo.”

(h.17:25) “Siamo particolarmente soddisfatti di ospitare il primo Dae di Mantova grazie all'impegno di Rotary e RotarAct – ha spiegato il Vice Sindaco Giovanni Buvoli – mentre mi sento di poter segnalare fin da ora che siamo pronti ad installarne un secondo a Palazzo Te. Si tratta di dispositivi all'avanguardia che permettono ai cittadini di sentirsi maggiormente sicuri in caso di necessità.” Per poter attivare il Dae è necessario aver frequentato un corso di 5 ore. (M.B.)

Foto
Video
Commenti