Cronaca
I messaggi sono stati falsati
Concussione, Palazzi scagionato
pubblicato il 22 dicembre 2017 alle ore 20:46
immagine
Elisa Nizzoli

Mantova (11:15) La Procura archivia il caso Palazzi. La clamorosa svolta nelle indagini per tentata concussione perpetrata dal sindaco ai danni di Elisa Nizzoli, vice presidente dell'associazione Mantua Me Genuit, arriva questa mattina grazie alle indagini info-investigative  dei Carabinieri in grado di risalire all'alterazione dei messaggi intercorsi tra il primo cittadino e la donna. Quest'ultima, risentita per una seconda volta pochi giorni fa, ha infatti ammesso di aver manomesso la conversazione scritta con Palazzi.  La Nizzoli risulta ora indagata per il reato di false informazioni al Pm.

(11:35) Questo il testo integrale del comunicato diffuso dalla Procura: “Mantova, 22 dicembre 2017.  Il Procuratore della Repubblica di Mantova, dott.ssa Manuela Fasolato, comunica - per una corretta informazione agli organi di stampa - che in relazione all’ipotesi di reato di cui agli artt. 56, 81 e 317 c.p. in Mantova dal novembre   2016   al   novembre   2017 nei   confronti del   Sindaco di Mantova, quest’Ufficio, all’esito della attività istruttoria espletata, ha avanzato in data 21 dicembre 2017 richiesta di archiviazione. Il Procuratore della Repubblica Dott.ssa Manuela Fasolato”.

(11:42) "Siamo molto soddisfatti, abbiamo sempre sostenuto quello che adesso emerge anche dal comunicato della Procura".  Queste le dichiarazioni a caldo dei legali di  Mattia Palazzi, Giacomo Lunghini e Silvia Salvato.

(12:44) Queste le prime parole del sindaco Palazzi:  “Ho accolto con grande soddisfazione la richiesta di archiviazione dell’indagine che mi riguardava da parte della Procura di Mantova, che ringrazio per aver proceduto con efficienza e in tempi estremamente rapidi. Non ho mai smesso di credere nel lavoro della magistratura e nella sua capacità di identificare la verità. Continua il nostro impegno per Mantova, che non si è fermato neanche nei momenti più difficili, perché siamo sempre stati convinti della correttezza e dell’onestà dell’operato di tutta la squadra di governo”.

Foto
Commenti