Blitz dei carabinieri a Schivenoglia
Bisca clandestina nel laboratorio cinese
pubblicato il 22 novembre 2017 alle ore 21:12
immagine
Bisca clandestina nel laboratorio cinese

Schivenoglia i carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Gonzaga, nel contesto dell’attività di repressione della manodopera irregolare e clandestina, operante nel cosiddetto distretto della calza, hanno denunciato per i reati di partecipazione al gioco d’azzardo, omessa predisposizione degli estintori e parziale occlusione delle vie d’uscita emergenza e inottemperanza all’ordine di espulsione ed immigrazione clandestina, sette cittadini cinesi. Nella circostanza, a seguito di un controllo effettuato dai militari operanti all’interno dell’attività tessile, sono stati identificati 5 lavoratori che, sono stati sorpresi a giocare a carte scommettendo del denaro contante. Nel contesto, sono stati inoltre denunciati la titolare dell’attività, in quanto è stato riscontrato la presenza di due estintori scaduti a maggio 2016 e la parziale occlusione delle vie d’uscita d’emergenza all’interno dello stabile e un lavoratore risultato clandestino sul territorio nazionale, in quanto non ha ottemperato all’ordine di espulsione emesso dal Prefetto di Mantova. A carico del predetto, è stata avviata la procedura per l’espulsione dallo Stato. L’attività si è conclusa con la richiesta al Comune di Schivenoglia, per l’emissione di un’ordinanza contingibile ed urgente, di chiusura dell’attività per gravi carenze igienico sanitarie e violazioni della normativa in tema di prevenzione e protezione sugli infortuni sul lavoro ed antincendio.  

Commenti