Cronaca
Rette, tariffe, ticket
Palazzi, tante opere ma anche tanti rincari
pubblicato il 22 novembre 2017 alle ore 11:46
immagine
Pier Luigi Baschieri (Forza Italia)

Mantova Il tesoretto di Sodano è finito. Non resta che far cassa a spese dei mantovani. Questa l’accusa del gruppo di Forza Italia in consiglio comunale, all’indomani dell’annuncio fatto dalla giunta di Palazzi che comporta i rincari dei ticket delle soste. E non si tratta dei soli parcometri, obietta il capogruppo azzurro Pier Luigi Baschieri coi colleghi Andrea Gorgati e Giuliano Longfils. «Non siamo affatto sorpresi dall'innalzamento delle tariffe delle soste in questo ultimo scorcio dell'anno ed efficaci dal 2018. A subire il secondo aumento, in soli due anni, sono ancora le strisce blu. Una manovra – proseguono i consiglieri di opposizione – che porterà nelle casse del Comune ben 500mila euro in più rispetto al 2017». D'altronde, a detta del gruppo Fi, le mancate entrate dai parcheggi (270mila nel 2016 e 350mila nel ’17) «hanno messo in difficoltà l'alto tenore delle spese sin qui sostenute dalla giunta. I cantieri e la loro programmazione disordinata hanno sicuramente influito sulle mancate entrate della sosta, ma questa responsabilità non dovrebbe ricadere sulla collettività». Sempre per i tre consiglieri, da quando si è insediato questo esecutivo «ha aumentato tutto quello che poteva». 

Commenti