Cronaca
Virgo Fidelis
Riconoscimenti a 19 carabinieri feriti in servizio
pubblicato il 21 novembre 2017 alle ore 19:38
immagine
Riconoscimenti a 19 carabinieri feriti in servizio

Mantova Si è tenuta oggi 21 novembre la celebrazione della patrona dell’Arma dei Carabinieri - la  Virgo Fidelis - in corrispondenza con il 76° anniversario della battaglia di Culqualber e della Giornata dell’Orfano, istituita nel 1996, con cui l’Arma tramite l’Onaomac fornisce aiuti alle famiglie. Presenti anche il maresciallo maggiore Vincenzo Di Florio, figlio del brigadiere Benito Di Florio, Giovanna Di Re, figlia del maresciallo maggiore aiutante Mariano Di Re, Immacolata e Eugenio Merlino, ambedue fratelli del Sottotenente Filippo Merlino, l’avvocato Luigi Elefante, figlio del carabiniere scelto Giovanni Elefante e Signora Simona Brigoni con la figlia Samuela, vedova dell’appuntato scelto Giuseppe De Zolt.  Ad officiare la cerimonia c’erano il vicario generale della diocesi di Mantova, don Libero Zilia e padre Cristian, guardiano del santuario francescano. Alla cerimonia hanno partecipato il prefetto Sandro Lombardi, il procuratore Manuela Fasolato, il presidente del Tribunale Luciano Alfani, il presidente della Provincia Beniamino Morselli, il questore Salvatore Pagliazzo Bonanno e altre numerose Autorità civili e militari. A fare gli onori di casa il comandante provinciale dei Carabinieri, colonnello Fabio Federici. Quest’ultimo ha premiato una rappresentanza dei 19 militari rimasti feriti nell’anno in corso. Tra questi: il maresciallo capo  Luca Regoli, il vice brigadiere  Giuseppe Potenza, gli appuntati  Fabio Capasso,  Achille Cantelmo e  Gabriele Pizzuti e gli appuntati scelti  Natalino Latella,  Davide Trebbi e  Luciano Landino.

 

Carlo Doda
Commenti