Cronaca
E il ticket sale da 1,20 a 1,70 euro
Fuori città le auto di chi lavora
pubblicato il 21 novembre 2017 alle ore 11:25
immagine
Fuori città le auto di chi lavora

Mantova Il dato su cui si fonda il Comune per le proprie valutazioni e per i conseguenti correttivi è quello reso dalla Mobility in Chain: il 79% delle auto in sosta occupano gli stalli fra le 4 e le 5 ore, contro una media lombarda di 3 o 4. Dunque, per dare maggiore rotazione, i provvedimenti assunti dal sindaco Mattia Palazzi e dall’assessore alla viabilità Iacopo Rebecchi – con l’avallo di Paola Nobis, delegata alla mobilità sostenibile) sono riassumibili in un rincaro dei parcometri nel centro a far data dal 1° gennaio, con la messa a pagamento anche nei festivi, oltre che degli stalli oggi gratuiti sul lungolago Mincio. In compenso verrà ritoccato al ribasso il ticket nelle periferie, e verranno potenziati i servizi di bus navetta. Qualche area nuova da destinare a parcheggio verrà trovata ancora sempre frugando nelle periferie. Tutto questo porterà nelle casse dell’amministrazione un gettito stimato in circa 500mila euro. Cifra che Palazzi comunque ritiene essere minore rispetto agli investimenti che verranno fatti per rendere la città più vivibile e fruibile.
 

Commenti
Paolo1972149 giorni fa
e bravo Palazzi...adesso il centro diventerà ancora più deserto, chi verrà a Mantova per lavoro non avrà altra scelta che fuggire e chi ci verrà per turismo ci penserà due volte prima di farsi derubare, tanto vale che facciano una cappa di vetro che impedisca a chiunque di entrare