Cronaca
Un 18enne al secondo arresto per rapina in due settimane
Imputato violento fa danni in tribunale. "Voglio andare in galera". Accontentato
pubblicato il 16 novembre 2017 alle ore 15:31
immagine
Imputato violento fa danni in tribunale. "Voglio andare in galera". Accontentato

Mantova Ha malmenato, mandandole in ospedale, due guardie giurate che lo avevano bloccato ieri sera mentre rubava della merce all'interno del centro commerciale Il Gigante. Arrestato per rapina impropria ha sfasciato la camera di sicurezza della caserma dei carabinieri in cui era stato rinchiuso in attesa del processo per direttissima celebrato questa mattina, al termine del quale H.S., 18enne marocchino, ha prima dato in escandescenze in aula, rompendo un paio di sedie all'interno della gabbia riservata agli imputati in stato di detenzione, dopodiché mentre veniva riportato in carcere, ha preso a calci una porta del tribunale. Poco prima il 18enne aveva patteggiato di due anni di reclusione e mille euro di multa, pena non sospesa perché recidivo specifico a livello "infrasettimanale". Il 18enne aveva infatti patteggiato la stessa pena per lo stesso reato comesso il 28 ottobre scorso all'interno del negozio Oviesse del centro commerciale La Favorita. Anche in quel caso per ammanettarlo era stato necessario l'intervento di più di una persona tra guardie giurate (finite in ospedale) e carabinieri. Lo sfogo di questa mattina, che gli è già costato una denuncia per danneggiamento aggravato, non sarebbe però da attribuire alla mancata concessione della sospensione della pena ma piuttosto a una sorta di atto dimostrativo di questo ragazzo del '99 che questa mattina, un aula davanti al giudice, ha più volte detto che vuole fare lo spacciatore e vuole andare in carcere come ogni criminale che si rispetti. E' già stato accontentato.

 

Carlo Doda
Commenti