Cronaca
Scontro di mozioni in consiglio
Fascisti al bando. E anche i comunisti
pubblicato il 4 novembre 2017 alle ore 11:17
immagine
Fascisti al bando. E anche i comunisti

Mantova Un ordine del giorno scarsino, sul versante amministrativo, quello del consiglio comunale convocato per mercoledì prossimo. Eppure da destra a sinistra si affilano i coltelli per due mozioni che confliggono l’una con l’altra, poiché marcatamente ideologicizzate. La prima porta la firma del centrosinistra, con lo schieramento Pd pressoché al completo, e i capigruppo delle altre forze della coalizione (Sel-Si e Palazzi 2015) e riguarda le eventuali iniziative che l’amministrazione intenderà prendere per contrastare, con azioni di sensibilizzazione dei cittadini, “il problema del fascismo e dei nuovi fascismi”. L’altra, speculare, è targata centrodestra (senza però l’apporto della Lega), e dunque dei soli consiglieri Fi e civica Bulbarelli; chiede la messa al bando dell’ideologia comunista. Uno scontro di opposti, insomma, che lascia prefigurare schermaglie dialettiche – squisitamente politiche – al primo sangue. 

Commenti