Cronaca
Rubate quattro sonde per ecografi
pubblicato il 3 novembre 2017 alle ore 11:36
immagine
Indagini in corso all’ospedale Carlo Poma di Mantova

Mantova Un furto senza segni di scasso quello che si è verificato nel corso del fine settimane nel reparto di Ostetricia dell’ospedale Carlo Poma di Mantova. La Polizia, avvertita dai dipendenti, sta ora effettuando le opportune indagini. A sparire sono stati quattro oggetti del medesimo
tipo e del medesimo - altissimo - valore. Ognuna delle quattro sonde per ecografi portate via vale sul mercato 10mila euro. Il computo complessivo è presto fatto. Il tutto è avvenuto nel corso del week-end al secondo piano del blocco C della struttura di via Lago Paiolo, in un
reparto in cui si accede solo annunciandosi tramite un citofono - dato che l’area è frequentata da partorienti o gestanti che vengono sottoposte
ad esami clinici - senza contare che la stanza in cui è avvenuto il furto è dotata di serratura. Di segni di scasso, come già anticipato, non c’è
traccia. Ad ingarbugliare ulteriormente la matassa c’è un furto avvenuto nelle medesime circostanze nel non lontano ospedale di Reggio Emilia, dal
quale sarebbero sparite altre sonde.

Commenti