Cronaca
Vittime di furti, una volta scovati, si vendicano dei ladri?
Risse quotidiane: ipotesi della giustizia fai-da-te
pubblicato il 2 novembre 2017 alle ore 11:19
immagine
Risse quotidiane: ipotesi della giustizia fai-da-te

Mantova Una media di un’aggressione al giorno in città, quasi sempre vittima qualche straniero. Pochi giorni di prognosi e nessun motivo per cui uno straniero, il più delle volte arrivato da poco a Mantova, possa essere preso a pugni da un perfetto sconosciuto. Un’idea però le forze dell’ordine se la sono fatta su questi episodi: vendette private da parte di cittadini che, ad esempio, trovano lo straniero di turno in sella alla
bicicletta che è stata loro rubata qualche tempo prima. Un’ipotesi non supportata da prove. Intanto in città proseguono le aggressioni tra sconosciuti. L’ultima è avvenuta nel cuore della notte di Halloween, quando un 25enne ghanese si è presentato al pronto soccorso del Poma dicendo di essere stato colpito con un pugno al volto. Perdeva sangue da un sopracciglio il 25enne ghanese che nelle prime ore di ieri è stato medicato e dimesso con qualche punto di sutura. Ha 90 giorni di tempo per sporgere querela. Cosa che molto difficilmente farà. Aggressioni di questo tipo sono all’ordine del giorno (e della notte) in città, e quasi sempre restano casi insoluti perché chi le subisce poi non sporge alcuna querela di parte né fornisce particolari utili per eventuali indagini

Commenti