Provincia
Inteventi alle primarie e medie
Bozzolo prepara le scuole per accogliere gli studenti
pubblicato il 9 agosto 2018 alle ore 12:03
immagine
Bozzolo prepara le scuole per accogliere gli studenti

Bozzolo La scuola, oltre  ad essere  un'istituzione destinata all'educazione e all'istruzione dei giovani, è anche un plesso in muratura e per questo deve essere agibile e soprattutto sicuro. Il sindaco di Bozzolo,   Giuseppe Torchio ,  ben consapevole di ciò ha messo in atto diversi interventi mirati a rendere fruibili, agevoli e sicuri i due plessi scolastici  - elementari e medie - presenti sul territorio.  Lavori che in parte sono già stati eseguiti e che in parte saranno fatti in agosto in modo da aprire l’anno scolastico in sicurezza. «L’elenco degli interventi fatti o in via di esecuzione è in effetti lungo a partire da quello alla palestra della scuola elementare di via Valcarenghi  per un importo complessivo di 180mila euro e coperto per la maggior parte, 150mila euro, con il bando regionale credito sportivo. Sempre in via Valcarenghi per un importo di circa 29mila euro, stiamo sistemando i marciapiedi attorno alla scuola e per circa 91mila euro mettiamo a posto la ciclabile e gli asfalti dell’area attorno.  Alle primarie abbiamo anche fatto lavori ad infissi, ormai vetusti,  e al sottotetto per sistemare le varie infiltrazioni che ci costa circa 6mila euro. Non ci siamo, ovviamente, dimenticati delle medi di via Arini alla quale abbiamo sostituito l’impianto di riscaldamento con un risparmio economico notevole, tanto che tale risparmio ci ha permesso di investire più fondi per il Piano per il diritto allo studio. A tal proposito  - prosegue il primo cittadino - grazie anche all’ottimo lavoro del consigliere   Cecilia Gialdini  abbiamo introdotto diversi servizi nuovi tra i quale l’insegnante di madre lingua inglese e una decine di gite dittatico-culturali. Per ultimo, ma non meno importante, il bando regionale al quale abbiamo partecipato che ci permetterà di portare a casa 540mila euro per la messa in sicurezza antisismica dei plessi. Ora a fronte di tutto ciò vorrei dire che, a detta anche dei dirigenti regionali della giunta  Fontana, i Comuni stanno raccogliendo i frutti del buon lavoro fatto dai Governi Renzi e Gentiloni in riferimento alla buona scuola».

Redazione provincia
Commenti