Cronaca
La denuncia del M5S
Archivio comunale a 33 gradi, documenti al microonde
pubblicato il 9 agosto 2018 alle ore 11:44
immagine
Archivio comunale a 33 gradi, documenti al microonde

Mantova Consultazione di documenti in Archivio comunale? Un bel problema. A sostenerlo è il consigliere comunale  Tommaso Tonelli  (M5S)che ha rilevato di persona temperature ben superiori ai 30 gradi, contro i 20 cui tali documentazioni andrebbero conservate. «Mi  è  stata  segna lata  l’inadeguatezza   per  l ’ elevata  temperatura  di  questi  giorni   dei locali  adibiti ad Archivio comunale di  corso Garibaldi – spiega il consigliere –. Sia la sala studio sia i fondi presentano temperature inadeguate: dovrebbero stare fra i 18 e i 20 gradi, con un’umidità del 45/55 %; in  realtà  nella  sala  studio  è  stata  rilevata  una  temperatura  di  33,7  gradi, mentre nei fondi rispettivamente 32,1 al secondo piano  e 31 al terzo». A detta di Tonelli, tali  locali  sono  privi  di  impianto  di  condizionamento,  essendo  presenti  solo  ventilatori  a colonna o a pale, «del tutto inutili con queste temperature». Un problema che viene esteso dal consigliere pentastellato non solo alla documentazione cartacea, «ma anche ai lavoratori di tale settore che svolgono la propria attività in condizioni inadeguate, così  come  sono  assolutamente  inadeguate  le  condizioni  di  conservazione  dei  documenti  che conseguentemente potrebbero  danneggiarsi. Solo la biblioteca “Baratta” ha un  impianto di climatizzazione. Conseguentemente, è necessario un intervento immediato». Da qui la richiesta al sindaco di Tonelli, in forma di interrogazione, per porre rimedio  a tale situazione con un impianto di climatizzazione.

Redazione cronaca
Commenti